Come viene regolata la temperatura corporea?

A livello dell’ipotalamo viene operata un’integrazione delle informazioni di origine periferica e centrale concernenti la temperatura. Queste informazioni derivano da due fonti: I termocettori periferici, localizzati in tutto il corpo (cute, midollo spinale e visceri). I termocettori centrali disposti nell’ipotalamo anteriore e capaci a rilevare sia le alte che le basse temperature in base alla temperatura del sangue. Nell’ipotalamo esistono …

Continua a leggere »

Il significato e la fisiologia del linguaggio

Il termine ‘linguaggio’ deriva da lenga che significa lingua e indica in generale l’uso dei segni intersoggettivi, ossia la possibilità di scelta e di combinazione dei segni che rendono possibile la comunicazione. Il linguaggio verbale sta a indicare la facoltà dell’uomo di comunicare e di esprimersi per mezzo di suoni articolati, organizzati in parole atte a individuare immagini e a …

Continua a leggere »

La genetica mendeliana

Il genotipo è la costituzione genetica di un organismo, è costante per tutta la vita e non viene modificato per effetti ambientali. Il fenotipo è l’insieme delle caratteristiche visibili (fisiche) o delle caratteristiche (strutturali e funzionali) di un organismo, determinate dall’interazione tra il genotipo e l’ambiente. Nella maggior parte dei casi i fenotipi cambiano durante la vita di un organismo, …

Continua a leggere »

Struttura e funzioni dell’Ippocampo

L’ippocampo, una struttura limbica situata nella parte ventromediale del lobo temporale del nostro cervello, interviene nell’orientamento spaziale e funge da elemento comparatore. Esso infatti permette una rappresentazione mentale dello spazio circostante, permette di paragonare la percezione che l’individuo ha dell’ambiente circostante con la rappresentazione che ha memorizzato, di localizzare a livello spaziale gli oggetti e di riorganizzare il comportamento in …

Continua a leggere »

Sistema immunitario e Sistema endocrino (igf)

Il sistema immunitario e il sistema endocrino interagiscono per controllare la crescita, lo sviluppo, lo stato di salute e il benessere mentale. Un aspetto importante di questa relazione è rappresentato dall’interazione tra citochine proinfiammatorie e l’insulin-like growth factor 1 (IGF-1). L’IGF-1 è un fattore di crescita, sintetizzato principalmente dal fegato in risposta all’ormone della crescita (GH), ma anche nel cervello …

Continua a leggere »

Espressione e riconoscimento delle emozioni

Le espressioni emozionali (espressioni facciali, cambiamenti posturali e suoni non verbali) sono innate e sono finalizzate a comunicare le proprie emozioni agli altri.I sentimenti degli altri vengono riconosciuti attraverso la vista e l’udito, osservando le espressioni facciali e ascoltando il tono di voce e la scelta delle parole. L’emisfero destro ha un ruolo più importante nella decodificazione delle emozioni rispetto …

Continua a leggere »

Sonno e sistema immunitario

La registrazione dell’ECG durante il sonno evidenzia diversi stadi che corrispondono al sonno lento (o NREM) e al sonno paradosso (o REM). In corso di infezioni è soppresso il sonno REM. La somministrazione intracerebroventricolare di citochine (IL-1) nei ratti incrementa la durata del sonno NREM e sopprime il sonno REM. Il muramil-peptide induce il sonno ed è stato dimostrato che, …

Continua a leggere »

Come funzionano l’apprendimento e la memoria?

L’apprendimento concerne l’acquisizione dell’informazione e può essere definito come l’insieme dei processi grazie ai quali l’organismo animale modifica il proprio comportamento o acquisisce modalità comportamentali del tutto nuove, in conseguenza delle interazioni con l’ambiente e dell’esperienza in generale. Diversi fattori possono modificare il comportamento, quali maturazione o senescenza, fatica ed emozioni, ma vanno comunque distinti dall’apprendimento.La memoria concerne l’espressione dell’informazione …

Continua a leggere »

Che cos’è l’etologia e la sua importanza in Medicina

L’etologia è quella disciplina biologica fondata da K. Lorenz (1903-1989) che studia le abitudini e il comportamento degli animali. Anche se può sembrare che questo argomento non sia di primaria importanza in ambito medico, ho pensato di dedicargli un intero capitolo nel mio recente libro Multidisciplinarietà in Medicina. Le motivazioni sono numerose, ma la più ovvia è che lo studio …

Continua a leggere »

Il sistema dello stress

Il sistema dello stress è costituito da due assi principali: l’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e il circuito nervoso locus coeruleus-simpatico-midollare del surrene. La prima via comprende il CRH (ormone rilasciante corticotropina), prodotto dall’ipotalamo, che stimola l’ACTH ipofisario che a sua volta stimola la produzione di cortisolo da parte del surrene. La seconda via (nervosa) parte dai nuclei ipotalamici parvocellulari che si collegano …

Continua a leggere »