Vitamina B, un alleato contro l’Alzheimer

Il restringimento del cervello (atrofia) è accelerato in persone che vivono problemi di memoria, compresa la malattia di Alzheimer. In questa, l’omocisteina è un fattore di rischio per l’atrofia cerebrale. A. David Smith, dell’Università di Oxford (Regno Unito), e colleghi valutarono se la somministrazione di vitamina B potesse rallentare il tasso di atrofia cerebrale nelle persone con decadimento cognitivo lieve.

Il team arruolò 168 uomini e donne, dai 70 anni in su, e somministrò loro quotidianamente dosi elevate di acido folico, vitamina B6 e vitamina B12, per un periodo di 24 mesi. Misurando il tasso di atrofia cerebrale con RM, il team scoprì che la quotidiana assunzione di vitamina B riduceva il restringimento del cervello, associato a demenza, fino anche al 53%.

Posto che: “Il ritmo accelerato di atrofia cerebrale nei pazienti anziani con decadimento cognitivo lieve può essere rallentato da un trattamento con vitamine del gruppo B che abbassano l’omocisteina” i ricercatori ipotizzano che: “Dal momento che l’atrofia cerebrale accelerata è una caratteristica dei soggetti con decadimento cognitivo lieve che poi passano alla malattia di Alzheimer, sono necessari degli studi per verificare se lo stesso trattamento potrà ritardare lo sviluppo della malattia di Alzheimer “.

Bibliografia:
Smith AD, Smith SM, de Jager CA, Whitbread P, Johnston C, et al.
“Homocysteine-Lowering by B Vitamins Slows the Rate of Accelerated Brain
Atrophy in Mild Cognitive Impairment: A Randomized Controlled Trial.”

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su