Violenze in Siria: uccisi 400 bambini

Sono circa 400 i bambini uccisi in Siria nel corso degli ultimi undici mesi, ovvero dallo scoppio delle rivolte popolari soffocate dalla sanguinosa repressione del regime di Assad. Circa 400 sono inoltre i minori che sono stati sottoposti ad arresti e detenzioni.

A rendere noto il tragico bilancio è stata la portavoce dell’Unicef Marixie Mercado nel corso di un briefing per la stampa tenutosi ieri a Ginevra. La maggior parte dei dati in possesso dell’Unicef proviene dai gruppi siriani per i diritti civili e sono stati giudicati dalla portavoce “altamente credibili”.
Numerosi i resoconti di bambini arbitrariamente arrestati, torturati e violentati durante la reclusione.

“’Tutto questo deve finire. Anche un solo bambino morto in una violenza è una morte in più che non possiamo permettere”, ha dichiarato il direttore generale dell’Unicef Anthony Lake.

“È urgente che le autorità siriane aiutino tutti coloro che ne hanno un disperato bisogno”.

Per quanto riguarda Homs, la città forse più colpita dai bombardamenti negli ultimi giorni, l’Unicef ha comunicato di non avere accesso alle aree colpite e di non poter dunque confermare l’impatto degli attacchi. L’associazione ha però aggiunto che ci sono credibili rapporti, inclusi quelli della stampa internazionale all’interno della città, su bambini catturati durante gli scontri.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su