Qualche trucco per mangiare di meno

Chiunque si sia messo a dieta sa quanto difficile sia mangiare meno. In un mondo in cui siamo circondati da cibo e bevande e stimolati da mille opportunità sociali di mangiare, contenersi non è facile.

Ma esiste qualche trucco. Intanto usate per lo meno a casa dei piatti leggermente più piccoli, così ridurrete automaticamente le porzioni.

A tavola mettete solo i piatti con le porzioni previste e non pentole, teglie, etc. A lavoro non tenete snack o mangiare alla portata di mano. Se avete fame, fate uno spuntino programmandolo.

Se cominciate i pasti con le verdure vi riempirete lo stomaco con un cibo ipocalorico, ipernutriente e ricco di fibre e mangerete meno del resto.

Uno dei problemi alimentari principali è quello che gli americani chiamano “mindless eating”, ossia mangiare senza riflettere o inconsapevolmente. Interrompere questo modo di cibarsi è il primo passo per perdere peso e migliorare la salute.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su