Sport fin da bambini per prevenire il diabete

Per prevenire il diabete è consigliato praticare sport sin da piccoli. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team della Stanford University.
Gli autori hanno analizzato i dati relativi alle visite di leva di oltre 1 milione e mezzo di giovani svedesi. Le reclute sono state sottoposte a test standardizzati per verificare la capacità aerobica e la forza muscolare.

Le analisi hanno dimostrato che la minore forza muscolare e capacità cardiorespiratorie inferiori alla media si associavano a un maggior rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 da adulti.

Lo sport, oltre a determinare una riduzione del peso corporeo, migliora la crescita delle fibre muscolari, aumentando l’utilizzo di glucosio e tenendo sotto controllo l’insulina.
Inoltre, viene potenziata la densità mitocondriale e l’attività degli enzimi ossidativi, ciò favorisce un aumento della sensibilità all’insulina e la conseguente riduzione della probabilità di insorgenza della malattia.

Il diabete di tipo 2 è la forma di diabete più frequente. Si calcola che al mondo siano circa 300 milioni le persone che ne soffrono e per questa ragione rappresenta uno dei problemi di salute più frequenti nei paesi industrializzati. Il diabete, tipico dell’età che avanza, è caratterizzato da un duplice difetto: da un lato non viene prodotta una quantità sufficiente di insulina per soddisfare le necessità dell’organismo, dall’altro l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente. In entrambi i casi i livelli di glucosio nel sangue aumentano oltre la norma e alla lunga, chi è in questa condizione, va incontro a problemi cardiovascolari come infarti e ictus. Tra i fattori scatenanti di questa patologia vi sono sedentarietà, alimentazione scorretta e ipertensione sono solo alcuni dei fattori scatenanti la patologia.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su