Vitamina D: l’esposizione (cauta) al sole allunga la vita

Un’adeguata esposizione al sole allunga la vita riducendo il rischio di eventi e morte per cause cardiovascolari. A sostenerlo è un’ampia ricerca pubblicata sul Journal of Internal Medicine.

Iniziato nel 1990, lo studio ha coinvolto circa trentamila donne svedesi di età compresa tra i 25 e i 64 anni e, dopo vent’anni di osservazione. Dallo studio è emerso che le donne che si espongono in maniera cauta al sole vivono mediamente più a lungo, da sei mesi a due anni.

A garantire giovamento sarebbe la maggiore produzione di vitamina D, il cui deficit è stato già in passato correlato ad un aumento del rischio di infarto e di insufficienza cardiaca. L’esposizione al sole, inoltre, compenserebbe in parte gli effetti dannosi del fumo di sigaretta.

La ricerca ha svelato come i non fumatori che erano poco abituati a esporsi al sole avevano un’aspettativa di vita paragonabile a quella dei fumatori inseriti nel gruppo che più di frequente – per scelta o per ragioni professionali – risultava esposto ai raggi solari.

Bisogna tuttavia ricordare che l’esposizione eccessiva al sole favorisce l’invecchiamento cutaneo e lo sviluppo di tumori della pelle, come gli epiteliomi e i melanomi.

La vitamina D, oltre a prevenire l’osteoporosi, regola le risposte immunitarie, protegge dalle infezioni e riduce il rischio cardiovascolare.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione