Frutta secca: ecco perché fa bene alla salute

Mandorle, noci, pinoli, pistacchi. Mangiare frutta secca fa bene alla salute. Tre recenti studi presentati all’Experimental Biology Meeting hanno rivelato un’associazione tra il loro consumo e un migliore profilo nutrizionale, una dieta più sana, un peso corporeo inferiore, una minore prevalenza della sindrome metabolica ed una diminuzione di vari fattori di rischio cardiovascolare.

Il primo studio condotto dalla Loma Linda University ha coinvolto 803 adulti e ha esaminato l’effetto di una vasta gamma di frutta secca a guscio sulla sindrome metabolica. A fornire effetti benefici su questa sindrome sarebbero in particolare le noci.

La seconda ricerca ha esaminato 14.386 adulti dal 2005 al 2010 dello studio NHANES, National Health and Nutrition Examination Surveys. Dai dati raccolti, è emerso che coloro che consumavano le noci avevano un maggior apporto di calorie e sostanze nutrienti come fibre, potassio, magnesio e, al contempo, anche un minore apporto di zuccheri, grassi saturi e sodio, rispetto a coloro che non consumavano la frutta secca. Chi consumava frutta secca presentava anche una pressione sanguigna sistolica più bassa, una maggiore presenza di colesterolo “buono”, un minore peso corporeo e un ridotto girovita.

Un terzo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Toronto e dell’Ospedale di St. Michael, in Canada ha infine esaminato diversi marker per il rischio di malattie cardiovascolari.  Il consumo di noci è stato qui associato ad un aumento degli acidi grassi monoinsaturi (grassi buoni) nel sangue, che è stato correlato con una diminuzione del colesterolo totale, del colesterolo LDL (quello cattivo), della pressione sanguigna, del rischio di malattia coronarica in 10 anni e dell’HbA1c (un marker di controllo dello zucchero nel sangue) della la glicemia a digiuno.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su