Riso, 5000 varietà e molti benefici per la salute

Esistono nel mondo 5000 differenti varietà di riso e l’Italia è il primo produttore europeo, con ben 140 varietà diverse. Ma quali proprietà benefiche per la nostra salute possiede questo alimento?

Il riso è il cereale più digeribile, quello che regola al meglio la flora intestinale e ha le proteine con il più alto valore biologico in quanto possiede il migliore contenuto di aminoacidi. Inoltre contiene più acidi grassi rispetto ad altri cereali, ha un rapporto positivo tra sodio e potassio tale da renderlo ideale per chi soffre d’ipertensione e non ha glutine, quindi è adatto anche ai celiaci.

Una recente ricerca condotta dall’università di Pavia e pubblicata su International Journal of Molecular Sciences ha inoltre dimostrato che il riso integrale svolge anche un’attività antiossidante molto efficace, in virtù del suo alto contenuto di alcune frazioni della vitamina E.

E’ preferibile consumare il riso integrale (ovvero non è privato della pula, la cuticola esterna, e del germe, come invece avviene nel riso bianco) in quanto vi si trovano i preziosi acidi grassi essenziali . Questa varietà, inoltre, vanta un contenuto di ferro 20 volte superiore a quello del riso raffinato e rispetto a quest’ultimo ha anche un indice glicemico più basso. Il riso integrale, poi, grazie al suo alto quantitativo di fibra, aumenta il senso di sazietà ed è indicato anche per chi desidera perdere peso e in caso di stitichezza.

Riso nero e riso rosso contengono più antociani, molecole responsabili della colorazione scura del chicco, le stesse presenti nel vino rosso o nelle melanzane, e che svolgono importanti attività antiossidanti. Il riso rosso, fermentato con il lievito Monascus purpureos, ha inoltre la capacità di ridurre il colesterolo e per questo è utilizzato come una statina naturale.
Il riso bianco è meno ricco di vitamine e minerali, ma in compenso ha un alto contenuto di amido, che lo rende astringente e ancora più facilmente digeribile.

Il parboiled, molto usato per le insalate, non è una variante del cereale, ma un particolare trattamento cui è sottoposto il riso, bianco o integrale, che consiste nello sparare aria molto calda sul chicco per prolungarne il tempo di conservazione e la tenuta in cottura. Il vantaggio è che dopo questa lavorazione ha un indice glicemico più basso di quello bianco.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su