Psicofarmaci: benzodiazepine aumentano i problemi respiratori negli anziani

Gli psicofarmaci comunemente prescritti per problemi di insonnia, panico e ansia aumentano i problemi respiratori negli anziani. Secondo un nuovo studio condotto da Nicholas Vozoris, pneumologo del St. Michael’s Hospital in Canada, le benzodiazepine in particolare aumentano il rischio di seri problemi respiratori se assunte da pazienti anziani affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). I ricercatori hanno reclutato i clienti di 30 farmacie, per un totale di 303 anziani che assumevano benzodiazepine.

Lo studio,  pubblicato sull’European Respiratory Journal, evidenzia come il rischio di subire un peggioramento dei sintomi respiratori aumenta del 45 per cento, mentre il pericolo di correre d’urgenza al pronto soccorso sale del 92 per cento tra gli anziani in cura con questi psicofarmaci.

Inoltre, un altro studio canadese, pubblicato su Jama Internal Medicine, ha indagato la possibilità di ridurre le prescrizioni di questi farmaci negli anziani, concludendo che – se informati correttamente sugli effetti collaterali – molti pazienti sono in grado di smettere di assumere farmci per dormire anche se li prendono da decenni.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su