Frutta e verdura Made in Italy per superare la prova costume

Prima prova costume non superata per quattro italiani su dieci (35%) che risultano in sovrappeso o addirittura obesi (10%), con una netta prevalenza degli uomini rispetto alle donne. Le bocciature arrivano dalla Coldiretti in occasione del primo assaggio d’estate che ha indotto molte persone a scoprirsi al mare, al lago o nelle aree verdi delle città per il caldo record che ha fatto registrare nel nord le temperature più elevate negli ultimi 30 anni ad aprile.

Non si tratta però soltanto di una questione estetica: è opportuno cogliere l’occasione per adottare uno stile di vita più attento prima di tutto alla salute. In Italia infatti, sostiene la Coldiretti, si contano oltre quattro milioni di  “ciccioni” (in particolare al sud con gli over 40 anni che sono i più a rischio) in aumento del 25 per cento negli ultimi 15 anni.

Come ha spiegato la Coldiretti, il caldo ha determinato una forte accelerazione in tutti i processi di maturazione nelle campagne con un boom di primizie sui banchi di verdure eortaggi: dalle fave ai piselli, dai carciofi a tutte le insalate, dalle lattughe alle scarole fino alle indivie, ma anche cavolfiori, broccoli, asparagi, finocchi e soprattutto le amatissime fragole. Si tratta di  un’ opportunità eccezionale per i consumatori che, conclude la Coldiretti, hanno la possibilità di acquistare prodotti nazionali freschi, genuini ed essenziali per una dieta ricca di vitamine che aiuti a depurare l’organismo e a mostrarsi in forma sulla spiaggia.

Torna su