Proteine al posto dei carboidrati: i rischi delle diete ‘sballate’

Sebbene facciano perdere peso più velocemente, le diete basate sulla riduzione della quantità di carboidrati assunti a beneficio delle proteine possono comportare danni anche gravi alla nostra salute.

La conferma viene da uno studio in merito alla dieta Atkins realizzato dai ricercatori dell’Università di Atene in collaborazione con il German Institute of Human Nutrition e il Max Delbruck Centre for Molecular Medicine di Berlino, pubblicato dal British Medical Journal. Dalla ricerca è emerso che privilegiare le proteine al posto dei carboidrati può portare all’infarto o all’ictus, in particolare nelle donne. 

Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 43mila donne svedesi, di età compresa tra i 30 e i 49 anni, osservate per un periodo di 15 anni. Secondo lo studio seguire una dieta iperproteica aumenta il rischio di patologie cardiovascolari del 5%, del 60% se la si segue per un lungo periodo di tempo.

“Malgrado la popolarità di queste diete che privilegiano le proteine al posto dei carboidrati, indipendentemente dalla fonte delle prime e dalla natura dei secondi, è sempre meglio sconsigliarne il loro uso costante e sul lungo periodo – ha spiegato la professoressa Pagona Lagiou dell’Università di Atene – perché abbiamo riscontrato un legame evidente fra questi sistemi dimagranti e le malattie cardiocircolatorie”.

Lo studio greco-tedesco conferma insomma ciò che i nutrizionisti sostengono da sempre: il modo migliore per mantenersi in salute è mangiare in modo equilibrato, senza escludere o eccedere in nulla.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su