Pisa: una donna muore dal dentista dopo l’anestesia

Una donna di 65 anni è morta sulla poltrona del dentista dove le era stata appena praticata una iniezione di anestetico. Secondo quanto riportano alcuni giornali locali, la donna era nello studio dentistico a Vecchiano (Pisa) per un’estrazione e in precedenza non avrebbe avuto particolari problemi di salute.  Dopo che il medico le ha praticato l’iniezione la donna ha accusato un malore.

Subito è stato avvisato il 118, ma l’intervento di emergenza è stato inutile. Una delle ipotesi è quella dello choc anafilattico. La procura ha aperto un fascicolo ed ha già disposto l’autopsia per domani.

L’esame tossicologico dovrà aiutare a stabilire se c’è un nesso tra la somministrazione dell’anestetico e il decesso della donna che in passato, hanno riferito alcuni suoi familiari, aveva avuto problemi di tachicardia poi risolti con una cura.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su