Oro, incenso e mirra. Le proprietà curative dei doni dei Re Magi

Oro, incenso e mirra. I tre doni che i Re Magi portarono alla grotta per festeggiare la nascita di Gesù non solo hanno un importante significato simbolico ma rappresentano anche dei rimedi curativi.

Noto soprattutto per il suo uso durante le cerimonie religiose,  l’incenso viene estratto dalla Boswellia, pianta dell’antica medicina ayurvedica. Alcune ricerche (tra cui quella di Edzard Ernst, pubblicata sul British Medical Journal nel 2008) hanno confermato la presenza in questa resina di numerose sostanze chimiche dotate di attività antinfiammatoria. La Boswellia viene utilizzata da molti anni nei pazienti con colite ulcerosa, Crohn o altre malattie croniche a carico dei bronchi come delle articolazioni. È ben tollerata e permette di ridurre il consumo di farmaci.

La mirra è una resina veniva usata per la mummificazione, nel caso della nascita di Gesù ricorda il sacrificio e la morte dell’uomo. La mirra deriva da una pianta tipica dei Paesi arabi, in particolar modo nella zona della Mesopotamia e dell’India. Ha delle proprietà antisettiche, analgesiche e antinfiammatorie e può essere utilizzata per curare  gengiviti, peridontopatie, ulcere cutanee, afte.

L’oro o polvere di oro (polvere di Curcuma) è indicato per il trattamento dell’artrite reumatoide, mentre la polvere di Curcuma contiene delle sostanze con proprietà antiossidante efficaci nel trattamento della psoriasi e delle infiammazioni croniche intestinali o reumatiche. Inoltre hanno un importante ruolo nella trasformazione cancerosa delle cellule e amplificano l’attività antitumorale dei farmaci chemioterapici.

Fonte:  “Oro, incenso e mirra i doni che curano” di Fabio Firenzuoli (Direttore Centro di Medicina Integrativa, ospedale Careggi, Università di Firenze) pubblicato su Corriere.it

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su