Olio di cocco, un alleato contro la carie

L’olio di cocco può combattere i batteri che causano la carie. Alcuni scienziati dell’Athlone Institute of Technology, in Irlanda, hanno infatti scoperto che l’olio di cocco trattato con un enzima, secondo un processo che somiglia molto alla digestione che avviene nel nostro stomaco, contrasta l’azione dei batteri che causano la carie.

Gli studiosi hanno testato l’effetto dell’olio di cocco allo stato naturale e trattato con enzimi sugli Streptococchi che comunemente popolano la bocca. L’olio trattato con enzimi ha mostrato di inibire fortemente la crescita degli Streptococchi piu’ diffusi, fra cui lo S. mutans, un batterio che produce acidi che sono principalmente responsabili delle carie.

“La carie dentale è un problema di salute comunemente trascurato che colpisce il 60-90% dei bambini e la maggior parte degli adulti nei paesi industrializzati – ha affermato Damien Brady, che ha guidato la ricerca – Incorporare l’olio di cocco modificato con gli enzimi nei prodotti per l’igiene dentale potrebbe essere una valida alternativa agli additivi chimici, in particolare per quanto funziona a concentrazioni relativamente cosi’ basse”.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su