Mirtilli rossi, cioccolato e olio d’oliva: ecco perché fanno bene

Cioccolato fondente, olio di oliva e succo di mirtillo rosso americano. Ad accomunare questi elementi è l’effetto rigenerativo che essi esercitano sui vasi sanguigni. È quanto emerso da una ricerca condotta dal ricercatore e cardiologo Andreas Flammer dell’Ospedale Universitario di Zurigo.
Cioccolato fondente, olio di oliva e succo di mirtillo rosso americano contengono tutti e tre grandi quantita’ di flavonoli: sostanze vegetali presenti soprattutto nel cacao, ma anche nella frutta, nelle bacche, nelle olive o nel te’.

Come emerso dallo studio, si possano trarre benefici anche dall’assunzione di una barretta di cioccolato fondente, agendo favorevolmente sulla funzione dei vasi sanguigni con pareti interne danneggiate.

In pazienti che hanno subìto un trapianto di cuore, i ricercatori hanno osservato notevoli miglioramenti sia nei vasi coronarici che nell’arteria dell’avambraccio. Allo stesso modo, si è osservato come nei pazienti con insufficienza cardiaca che avevano consumato quotidianamente cioccolato fondente per un mese, si fosse ristabilita la funzione vascolare sia nel breve che nel lungo periodo. 

Simigli gli effetti esercitati dall’olio d’oliva: in pazienti con insufficienza vascolare è stato rilevato un miglioramento della funzione dei vasi sanguigni in seguito ad arricchimento della dieta con olio di oliva. Inoltre in persone con rischio cardiovascolare elevato che avevano bevuto giornalmente succo di mirtillo rosso americano, sono migliorati dopo un certo tempo i meccanismi di riparazione dei vasi sanguigni danneggiati.

Cioccolato fondente, olio di oliva e succo di mirtillo rosso americano tuttavia non bastano, se non accompagnati da una corretta alimentazione. Come avvertono i ricercatori, infatti, flavonoli  servono a ben poco, se l’alimentazione è in generale poco varia e troppo abbondante.  “L’alimentazione studiata più a fondo – spiegano i ricercatori – è quella mediterranea, di cui l’olio d’oliva costituisce un elemento fondamentale. Arricchire questa dieta con bacche e, di tanto in tanto, un po’ di cioccolato fondente e’ senz’altro una scelta ottimale”.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su