Milano: animali domestici in ospedale per i bambini

Animali domestici in ospedale per aiutare i più piccoli. È stato presentato ieri un progetto innovativo lanciato al Fatebenefratelli di Milano dove è stata realizzata una sorta di “casa del cane” fuori dal reparto, dove i bambini ricoverati hanno la possibilità di giocare con il proprio animale durante le visite giornaliere.

Il progetto è stato varato nel rispetto del provvedimento approvato dal Consiglio regionale lo scorso febbraio e che segue l’Accordo tra Ministero della Salute e Regioni in materia di benessere degli animali: le Regioni sono chiamate a promuovere il contatto delle persone con gli animali da compagnia, rendendo tutti i luoghi pubblici accessibili anche per gli animali domestici, affermando così l’importanza della valenza che gli animali d’affezione rappresentano per i cittadini.

“Allontanarsi da casa, in particolare per un bambino, è sempre un momento difficile, per cui il fatto di poter avere qui il proprio cagnolino, accarezzarlo e stargli vicino credo sia un conforto importante. L’ospedale Fatebenefratelli oggi dunque realizza un progetto di alto valore sociale”, ha affermato Mario Mantovani, vicepresidente ed assessore alla Salute di Regione Lombardia, intervenuto in occasione della presentazione del progetto di pet terapy avviato dal Fatebenefratelli.

“Grazie alla presenza di un animale domestico – continua Mantovani – i bambini sviluppano fin da piccoli un senso di responsabilità e di empatia che li accompagneranno per tutta la vita. Peraltro anche a livello scientifico  è dimostrato che la presenza di un amico a quattro zampe possa avere effetti assolutamente positivi sulla salute fisica e sull’equilibrio emotivo. Bene dunque le iniziative che, secondo la cosiddetta Pet-Terapy, ampliano la presenza degli animali a scopo terapeutico anche nei nostri ospedali”.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su