Farmaco antifame Mediator: Pierre Dukan denunciato da una ex paziente

Richiesta di risarcimento al re delle diete, Pierre Dukan, per aver prescritto il farmaco Mediator, un antidiabetico, come ‘taglia fame’.

Già radiato dall’Ordine dei medici su sua stessa richiesta per evitare sanzioni disciplinari, Pierre Dukan secondo una donna oggi 70enne e con problemi cardiaci, avrebbe prescritto per diversi mesi il farmaco fuori della indicazioni previste, ovvero per ridurre il senso di fame, senza avvertire la paziente dei rischi, facendolo rimborsare dalla Cassa assicurativa per un uso differente e senza chiedere alla paziente nessun esame di approfondimento, nè analisi del sangue nè valutazioni cardiovascolari.

L’Ordine dei medici ha convocato Dukan con l’obiettivo di trovare una forma di conciliazione con l’ex paziente decisa a essere risarcita per i danni che crede di aver subito, in seguito all’utilizzo del farmaco, considerato pericoloso perché aumenterebbe il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Il farmaco Mediator è stato ritirato dal mercato nel 2009. Tale farmaco è stato prescritto a circa cinque milioni di francesi, tra il 1976 e il 2009. Avrebbe provocato la morte di centinaia di persone, tra 500 e 2000.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su