Integratori contaminati da antibiotico: l’allerta del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha lanciato un’allerta su una serie di integratori venduti online contaminati da un antibiotico.
Il Ministero ha informato che le autorità sanitarie canadesi, tramite il sistema INFOSAN, hanno comunicato, l’11 novembre scorso, il richiamo di integratori alimentari, destinati al mercato canadese, per la presenza di cloramfenicolo (CAF), un antibiotico il cui uso è stato vietato dalla legislazione comunitaria, a causa degli effetti tossici sulla salute umana.

La ditta “Specialità Enzymes & Biotecnologies” secondo le indagini avrebbe fornito materie prime contaminate ad altre aziende canadesi produttrici di integratori alimentari. I prodotti ottenuti da tali materie prime sono a rischio di contaminazione. Nel dettaglio, le analisi hanno evidenziato, anche se in concentrazioni non elevate, la presenza dell’antibiotico negli integratori Vega One Vanilla Chai (437 g e 874 g) e Vega Sport Performance Chocolate.

Si tratta di integratori disponibili sul mercato canadese e statunitense e vengono venduti sotto forma di bevande e prodotti liquidi per migliorare le prestazioni sportive, ma possono essere acquistati anche online su siti specializzati. Ulteriori indagini sono state fatte da un’azienda che aveva acquistato materie prime contaminate, la Sequel Naturals Ltd, e avrebbero confermato la contaminazione da CAF di altre tipologie di integratori Vega. In cooperazione con le autorità sanitarie canadesi, l’azienda ne avrebbe avviato il richiamo volontario dal mercato.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su