Giappone: carne bovina radioattiva

In Giappone la fine dell’incubo nucleare appare sempre più lontana. Carne bovina proveniente  da un allevamento di Minamisoma, situato nei pressi della centrale nucleare di Fukushima, nel nord est del Giappone, risultata radioattiva a test di laboratorio, è stata venduta e consumata. La carne conteneva livelli di cesio radioattivo fino a sei volte superiore alla quantità consentita.

1.438 chili di carne contaminata sarebbe stato distribuita a negozi e ristoranti di dodici prefetture, tra cui Tokyo e Osaka, nei mesi di maggio e giugno. Gran parte di questa carne sarebbe stata già consumata. Nei test effettuati su undici bovini dell’allevamento di Minamisoma è stato registrato un tasso di cesio radioattivo di 3.200 becquerels per chilogrammo. Il limite è 500 becquerels.

Keigo Endo, un esperto di medicina nucleare e presidente del Kyoto College of Medical Science, ha spiegato che “il governo dovrebbe elaborare immediatamente misure per prevenire che manzo contaminato con cesio oltre i limiti di sicurezza possa raggiungere il mercato, compreso un rafforzamento dei controlli”.

Il problema non riguarda però soltanto il bestiame. Alcune settimane fa infatti tracce di stronzio radioattivo, una sostanza pericolosa per l’ambiente e la salute umana, sono stati rinvenuti in due siti del fondale marino nei pressi della disastrata centrale nucleare di Fukushima.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su