Fumo: prima causa per tumori a vescica e rene

Il fumo non solo aumenta il rischio di tumore ai polmoni ma costituisce anche la prima causa di insorgenza per il cancro alla vescica e per quello al rene. A lanciare l’allarme è l’Associazione Urologi Italiani (AURO).

Dati schiaccianti confermano il legame tra le sigarette e il cancro vescicale (50% dei casi e la stessa percentuale è riscontrabile per il carcinoma renale).

Come ha spiegato Giario Conti, Presidente di AURO e Primario della Divisione di Urologia presso l’Ospedale Sant’Anna di Como, il cancro alla vescica “è al secondo posto come causa di decesso in Italia dopo la Spagna, con i più alti tassi di incidenza: 29,8/100.000 uomini e 4,7/100.000 donne”.

Nel nostro Paese, prosegue Conti, il tasso di mortalità “è in costante diminuzione, tuttavia ci dobbiamo aspettare un aumento dei casi di tumore alla vescica nei prossimi anni, tenuto conto sia del nostro alto tasso di incidenza sia del progressivo invecchiamento della popolazione”.

Nei paesi occidentali il tumore alla vescica è al quarto posto fra i cancri maligni più diffusi fra gli uomini, 3-4 volte più frequente che nelle donne che però, una volta che ne vengono colpite, hanno meno probabilità di sopravvivenza. I tassi di mortalità infatti stanno diminuendo in modo significativo di quasi l’1% annuo tra gli uomini, più moderatamente tra le donne.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su