Consumo di farmaci convenzionati: Sicilia al primo posto

Nel quadro di una tendenza nazionale che registra un calo della spesa, la Sicilia è la regione che si colloca al primo posto nell’acquisto di medicinali convenzionati.

È quanto rileva il rapporto dell’Osservatorio sui medicinali (Osmed), preparato dall’Agenzia italiana del farmaco e dall’Istituto superiore della sanità, e relativo ai primi nove mesi del 2012.

I livelli di consumo di farmaci più elevati si registrano in Sicilia con 1.083,7 dosi giornaliere ogni mille abitanti, mentre i più bassi nella provincia di Bolzano con 720 dosi su mille residenti.

Il rapporto spiega che in tutte le regioni si registra una diminuzione della spesa farmaceutica convenzionata. La flessione è di circa il 10 per cento nella provincia di Bolzano, in Valle d’Aosta e in Molise.

Differente è la situazione se si prendono in considerazione anziché i farmaci convenzionati, quelli da automedicazione e cioè pagati totalmente dal paziente.

In questo caso, in media, un cittadino della Valle D’Aosta e della provincia di Bolzano spende circa il doppio di un residente della Basilicata o del Molise. La spesa pro capite per questa categoria di farmaci è, infatti di quasi 38 euro per ogni valdostano e di 17,9 euro per ogni abitante della Basilicata.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su