Usa verso l’etichettatura dei prodotti OGM

La campagna ‘Just label it’, lanciata negli Stati Uniti per richiedere una corretta informazione alimentare, ha portato alla proposta di legge 2637 dello Stato di Washington per l’etichettatura degli alimenti geneticamente modificati. “il 93% degli americani ritiene infatti che il cibo geneticamente modificato vada etichettato L’iniziativa popolare è partita dallo stato della California, dove il referendum si terrà nel novembre 2012, ed è riuscita a coinvolgere altri 14 Stati.

L’intento è quello di fare in modo che il prodotto Ogm free sia maggiormente garantito.

Introdurre l’obbligo di etichettare gli Ogm permetterebbe innanzitutto di scalfire il paradosso sui cui poggia l’ambiguità della proposta biotech negli Usa, dove è possibile richiedere brevetti industriali sui prodotti geneticamente modificati (in quanto ‘innovativi’) ma non al momento non vige l’obbligo di etichettare gli stessi prodotti, ritenuti ‘sostanzialmente equivalenti’ rispetto ai corrispettivi convenzionali.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su