Etichettatura cioccolato ‘puro’: Italia messa in mora dell’Unione europea

Il 24 novembre scorso la Commissione europea ha deciso di avviare una procedura d’infrazione contro l’Italia per non aver abrogato la legge nazionale che impone di distinguere in etichetta il ‘cioccolato puro’ da quello senza aggettivi che, a differenza del primo, può contenere sei diversi grassi vegetali in sostituzione del burro di cacao, più caro, e fino al 5% del peso totale del prodotto.

L’etichetta di quei prodotti deve contenere in grassetto la dicitura: “contiene altri grassi vegetali oltre al burro di cacao”. Secondo  i giudici europei dunque, “la normativa italiana, consentendo di mantenere due categorie di denominazione di vendita che, in sostanza designano lo stesso prodotto, può indurre in errore il consumatore e ledere il suo diritto ad un’informazione corretta, imparziale ed obiettiva”.

Le autorità italiane nel giugno scorso avevano assicurato alla Commissione che la legge incriminata sarebbe stata abrogata nel corso dello stesso mese con la legge comunitaria 2010, ma poi l’Esecutivo comunitario non aveva ricevuto alcuna conferma. Bruxelles ha deciso dunque di avviare nuova procedura, che potrebbe approdare a un secondo ricorso in Corte Ue e a una seconda condanna, con sanzioni pecuniarie giornaliere per ogni giorno di permanenza dell’Italia nello stato d’infrazione. 

Intanto, più in generale per quanto riguarda l’etichettatura, i rappresentanti dei 27 Stati membri riuniti nel Comitato per la catena alimentare, hanno sostenuto il progetto della Commissione Ue sull’adozione di un elenco di indicazioni sulla salute consentite, da utilizzare sui prodotti alimentari. Chi leggerà su un’etichetta o un messaggio che quell’alimento “favorisce la circolazione sanguigna” o “abbassa il colesterolo”, potrà essere certo che l’indicazione é stata provata scientificamente e valutata positivamente dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su