L’equiseto

L’equiseto è una pianta molto speciale che discende da una famiglia di piante risalenti all’era paleozoica (oltre 400 milioni di anni fa). Ecco perché, secondo me, conserva la vecchia “memoria” delle origini del nostro Pianeta. Il suo nome latino è equisetum arvense, e deriva da  equus (cavallo) e saeta (pelo) e in Inghilterra ne esistono 25 specie differenti.

L’equiseto contiene silicone, un minerale dalla struttura cristallina che ne crea stabilità. Secondo la tradizione, viene usato per rinforzare le ossa (in caso di fratture od osteoporosi), ha anche proprietà mineralizzanti, ed è quindi un’ottima scelta per chi soffre di anemia o carenza minerale. È anche astringente, coagulante, diuretico, cicatrizzante per le ferite esterne, emostatico, e mineralizzante.

Il silicone è presente nel nostro corpo, in particolare nei tendini, nella pelle e nelle aorte. Accelera il processo di guarigione e rallenta il  processo di invecchiamento. Il silicone migliora anche l’elasticità cutanea e rinforza le unghie. È per tutte queste ragioni che il Silicone è uno degli ingredienti del Inlight: Organic Line Softener, Organic Restorative Body Butter e Organic Night Balm.

Fonte: Cemon

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su