Cosa c’entra l’intestino con il cervello?

Una flora intestinale sana ed equilibrata, come dimostrano recenti ricerche scientifiche, influisce positivamente anche sulla nostra psiche ed il nostro modo di pensare, rendendoci più sereni e produttivi.

L’intestino è in contatto diretto con il cervello tramite collegamenti nervosi: se invia alle cellule grigie gli impulsi corretti, diventiamo più sereni ed equilibrati

Ecco perché curare l’alimentazione con la dieta giusta e l’aiuto di sostanze probiotiche non solo ci aiuta ad avere un intestino sano, ma ci rende anche più lucidi, sereni, positvi ed efficienti.

Il nostro intestino ospita cento miliardi di batteri che producono numerosi ormoni per il nostro benessere. Tramite il flusso sanguigno, questi ormoni raggiungono il cervello facendoci dormire meglio e rendendoci più sereni… a patto però che i batteri intestinali siano sani e in numero adeguato.

Particolarmente importante per una psiche sana è che l’intestino contenga molti batteri diversi. Lo stress e le tensioni comportano una diminuzione della quantità dei batteri intestinali. L’apporto dei giusti batteri e di fibre adatte tramite l’alimentazione permette di mantenere stabile la flora intestinale e di ridurre la sensazione di stress.

Un microbioma vario è fondamentale per favorire l’allegria, l’autocontrollo, il buonumore e la socievolezza dei bambini.

Recenti studi hanno dimostrato che in presenza di malattie come Parkinson, demenza e sclerosi multipla, anche i batteri intestinali risultano compromessi. Ciò avviene perché la corretta flora intestinale produce acidi grassi che alimentano le cellule nervose, dall’infanzia fino alla vecchiaia. Durante l’infanzia, ad esempio, più il microbioma intestinale è vario, più il bambino è sereno, tranquillo e socievole. Se il bambino viene messo in grado di sviluppare fin dai primi anni una sana flora intestinale il rischio di ADHD e di autismo si riduce.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su