Carestia nel Corno d’Africa: dall’Unicef il nuovo programma di aiuti

Buoni per l’acquisto di alimenti e sussidi in denaro contante per soccorrere le famiglie colpite da carestia e siccità in Somalia. Ecco cosa prevede il programma avviato dall’Unicef – il fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia – e dai suoi partner. 

“L’ampiezza della crisi, con 336.000 bambini affetti da malnutrizione acuta, richiede a tutti noi di essere creativi e trovare un modo veloce e innovativo per evitare ad altri bambini di morire”, ha affermato il rappresentante dell’Unicef in Somalia Rozanne Chorlton.

“La carenza di cibo sul mercato locale – sottolinea il rappresentante Unicef in Somalia – ha causato nell’ultimo anno un forte aumento dei prezzi; i buoni per l’acquisto di alimenti e i sussidi in denaro contante possono contribuire a migliorare il potere d’acquisto locale e incoraggiare gli operatori locali a portare il cibo a prezzi più accessibili”.

Grazie al nuovo programma dell’Unicef saranno 15 mila le famiglie nel Basso e Medio Shebele che potranno beneficiare di buoni per l’acquisto di alimenti e sussidi in denaro contante. Le famiglie vengono registrate attraverso le Ong partner e i pagamenti sono trasferiti tramite la locale Hawala, un sistema legale affidabile per i trasferimenti di denaro. Il processo verrà monitorato da soggetti terzi per garantire che i fondi raggiungano i più bisognosi.

Quella che negli ultimi mesi sta vivendo il Corno d’Africa è una catastrofe umanitaria causata dalla peggiore siccità degli ultimi 60 e poi delle fortissime piogge, con innumerevoli persone in fuga dalla carestia in cerca di cibo e di aiuti. Oltre due milioni di bambini sono gravemente malnutriti e di questi 500mila rischiano la vita.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su