Contraffatti farmaci per bambini: tre arresti

Tre dirigenti di una casa farmaceutica italiana sono stati arrestati con l’accusa di aver deliberatamente contraffatto un farmaco utilizzato anche per la cura di affezioni respiratorie di lattanti e bambini. Lo hanno riferito i Nas di Latina che hanno condotto l’indagine in sinergia con l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e l’Istituto superiore di sanità (Iss).

“Controllate se avente in casa Ozopulmin, in caso sospendetene l’uso e consegnate le scatole ai Nas o al farmacista”, avverte il vicecomandante dei Nas, Antonio Diomeda. Sono stati sequestrati tre lotti di supposte di Ozopulmin, per un totale di 35mila confezioni. I prodotti venivano messi in vendita senza il principio attivo, inutili e quindi pericolosi perché i bambini non venivano curati.

Non avendo più a disposizione il principio attivo per problemi di accordi commerciali e non volendo smettere di produrre il prodotto, l’azienda ha contraffatto il farmaco inserendo al posto del principio attivo una sostanza “simile” (normalmente usata per cosmetici ed integratori alimentari) farmaceuticamente inefficace.

Novemila confezioni potrebbero essere stati già utilizzate.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su