Come affrontiamo lo stress: ecco cosa danneggia il cervello

A danneggiare la salute del nostro cervello non è lo stress in sé ma il modo in cui rispondiamo a esso. È quanto rivela uno studio dell’Università di Stato dell’Oregon che ha preso in considerazione quei tipici fastidi della vita di tutti i giorni, come la lunga attesa nello studio del medico o l’ingorgo sulla superstrada. Questi incidenti di percorso, emerge dall’analisi, possono aiutare a preservare la salute del cervello degli anziani, mentre invece sono le reazioni emotive derivate a contribuire al declino cognitivo.

Pubblicato su Psychosomatic Medicine, lo studio ha coinvolto 111 persone tra i 65 e i 95 anni per un periodo di 2 anni e mezzo. Coloro che hanno risposto ad eventi stressanti con più emozioni negative e hanno riferito un umore generalmente peggiore hanno mostrato maggiori fluttuazioni nelle loro prestazioni. Ciò suggerisce una peggiore salute cognitiva tra le persone più fortemente negative e reattive.

Gli anziani, come spiegano i ricercatori, dovrebbero dunque essere consapevoli delle loro reazioni emotive agli eventi stressanti ed esplorare tutte quelle strategie di riduzione dello stress proprio per preservare le funzioni cognitive.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su