Colazione: gli alimenti giusti per ridurre la fame giornaliera

Cereali integrali, mandorle, nocciole, frutta. Questi alcuni degli alimenti che rilasciano zuccheri molto lentamente (cosiddetti a basso indice glicemico) e che se assunti a colazione aiutano a ridurre l’appetito e quindi a mangiare meno nei pasti successivi.

A confermarlo è uno studio condotto da Kantha Shelke della Pardue University e presentato al meeting ‘Food Technologists Wellness 2012’ tenutosi a Chicago.

Da sempre gli alimenti più indicati per una dieta sana sono quelli a basso indice glicemico (indice da 1 a 100 che indica cibi via via più facilmente digeribili; quindi un alto indice glicemico indica un cibo poco salutare che causa un picco di glucosio nel sangue e poi però fa tornare subito la fame, ad esempio uno snack ricco di zuccheri semplici): cereali integrali, frutta e verdura, semi e frutta secca sono tra questi.

Gli studiosi americani hanno dimostrato che iniziare la giornata con questo tipo di cibi consente di contenere l’appetito nel corso di tutto la giornata e quindi di mangiare meno ai pasti successivi. Mandorle, altra frutta secca e semi costituiscono in particolare un ottimo modo per iniziare la giornata.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su