Cina, falsi farmaci antitumorali venduti online

Farmaci antitumorali contraffatti e inefficaci venduti da un’organizzazione criminale di Hangzhou (Zhejiang) che aveva messo in piedi una truffa da decine di milioni di yuan.

I criminali commercializzavano i farmaci i cui diritti di produzione appartengono a grandi case farmaceutiche ( Bayer, Nova, Roche e AstraZeneca) tramite internet a un decimo del prezzo di quelli originali, indicando che erano prodotti in India e in Perù, Paesi che in molti casi possono produrre farmaci con le stesse proprietà di quelli originali senza pagare i diritti. In realtà i farmaci in questione, del tutto privi di effetti curativi, venivano prodotti in Cina senza controlli di sicurezza.

Come riferisce AsiaNews, l’Amministrazione per gli alimenti e i farmaci di Hangzhou ha iniziato le indagini nel settembre 2008, dopo avere scoperto farmaci con indicazioni soltanto in inglese, mentre ogni medicina deve avere la traduzione in cinese. Lo scandalo è poi esploso nel 2009, ma l’organizzazione ha continuato a vendere i prodotti online in Cina ma anche in India e in Perù.

Nell’ottobre 2010 il tribunale di Hangzhou ha condannato i responsabili a pene fino a 10 anni di carcere.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su