Il cervello si protegge a tavola: i cibi che aiutano la memoria

L’alimentazione incide sul nostro cervello. Alcuni cibi, in particolare, consumati con una certa regolarità possono costituire un valido aiuto all’intero sistema nervoso grazie soprattutto alla presenza di due elementi fondamentali: la vitamina B e la colina che, insieme, mantengono intatta la struttura cellulare e le funzionalità dell’intero sistema nervoso.

A stilare la lista dei cibi più salutari per cervello e memoria è Elisabetta Menna, ricercatrice di Humanitas e dell’Istituto di Neuroscienze del Cnr.

Cioccolato fondente: contiene flavonoidi che rappresentano un valido aiuto per far fronte alla perdita di memoria.

Caffè: migliora l’acutezza mentale grazie alla caffeina che aiuta anche a prevenire la depressione nelle donne.

Questi due alimenti sono in cima alla lista stilata dalla ricercatrice. “Cioccolato fondente e caffè – spiega Elisabetta Menna – sembra essere un buon abbinamento per il cervello. Infatti, se da una parte il cioccolato fondente contiene flavonoidi che rappresentano un valido aiuto per far fronte alla perdita di memoria, dall’altra il caffè migliora l’acutezza mentale grazie alla caffeina che, oltre a essere una fonte di antiossidanti che aiutano a mantenere il cervello in salute, aiuta anche a prevenire la depressione nelle donne. Questi cibi, quando consumati regolarmente, aiutano a migliorare, insieme alla memoria a lungo termine, anche la funzionalità del sistema nervoso, la capacità di attenzione e partecipazione”.

Broccoli: insieme ad altre brassicacee o crucifere come cavoli, cavolini, cavolfiori, che contengono vitamina C e acido folico, hanno un effetto positivo sulla memoria, la concentrazione e l’attenzione.

Spinaci: ricchi di luteina, un importante antiossidante, proteggono il cervello dal declino cognitivo.

Uova: sono una grande fonte di colina, soprattutto il tuorlo.

Merluzzo: ricco di iodio, acidi grassi omega 3 e di fosforo
Germe di grano: contengono vitamina B6 e folati e soprattutto tiamina, che migliora le prestazioni cognitive.

Arachidi: insieme alle noci, sono tra i cibi più salutari per il cervello perché contengono acidi grassi omega3 e omega6, vitamina E e B6 che sono molto efficaci nel mantenimento della funzionalità del sistema nervoso.

Mirtilli: ricchi di antocianine e cianidine ad azione antinfiammatoria sono un valido alleato contro l’invecchiamento del cervello perché contrastano l’azione dei radicali liberi.

Curcuma: la curcumina contenuta in questa spezia offre un valido aiuto per prevenire l’Alzheimer.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su