Aborti spontanei: aumenta il rischio in caso di celiachia non curata

Se non curata con una corretta dieta senza glutine, la celiachia triplica il rischio di aborti spontanei. A rivelarlo è un gruppo di ricercatori dell’Università Cattolica di Roma.

Lo studio, pubblicato sull’American Journal of Gastroenterology,  è importante per prevenire aborti ricorrenti da cause sconosciute che potrebbero essere dovuti a celiachia non diagnosticata.

La celiachia, infatti, se non diagnosticata e curata può danneggiare la placenta ostacolando così il corretto sviluppo del feto.

“E’ormai certo che la celiachia è collegabile a molti problemi ginecologici (dagli aborti ricorrenti, a problemi e ritardi di sviluppo fetale, dai parti prematuri alla menopausa precoce e all’osteoporosi)”, spiega la professoressa Nicoletta Di Simone, dirigente medico del Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita nascente del Policlinico Gemelli, “In un caso su due una donna celiaca che non segue una dieta senza glutine va incontro ad aborti ricorrenti”.

“L’unica soluzione è seguire diligentemente una stretta dieta senza glutine da almeno sei mesi prima del concepimento, così da eliminare i distruttivi anticorpi in circolo nel sangue» conclude la ricercatrice”, ha concluso la ricercatrice.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su