Carrello della spesa: volano i prezzi

Volano a febbraio i prezzi del carrello della spesa che salgono del 4,5% su base annua. A rilevarlo è l’Istat sottolineando che si tratta del rialzo maggiore dall’ottobre del 2008. Particolarmente forte è stato l’aumento dei prezzi dei vegetali freschi (+8,7% in termini congiunturali). Un impatto significativo deriva poi dall’aumento congiunturale dei prezzi dei Servizi relativi ai Trasporti (+0,8%).

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza subiscono forti rincari, aumentando dello 0,7% su base mensile e del 4,5% su base annua (+4,2% a gennaio).

Secondo Adusbef e Federconsumatori si tratta di dati “davvero allarmanti”. “Una situazione che testimonia la grave difficoltà che le famiglie stanno vivendo, che, in assenza di interventi, è destinata a peggiorare. Con l’inflazione a questi livelli, infatti, la stangata sarà di oltre 1.305 Euro nel 2012 a famiglia, di cui, solo nel settore dell’alimentazione e delle bevande, ben 247 Euro”, prosegue la nota in cui si chiede uno stop all’aumento dell’Iva. “Sarebbe un’operazione del tutto controproducente e dannosa”, affermano i presidenti di Adusbef e Federconsumatori Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su