Bologna, eseguito con successo il primo trapianto di sterno in Italia

Al Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna una ragazza di 30 a. colpita da un neoplasia ossea devastante localizzata nello sterno è stata operata con successo di trapianto dello sterno dall’ èquipe di Chirurgia toracica/ prof. Aurea.

L’intervento è stato eseguito dal Dott. Franco Stella, ricercatore già confermato e idoneo come professore associato,  in collaborazione con il Dott. Guido Frascaroli direttore della Rianimazione e Anestesiologia, i Dottori Andrea Dell’Amore e Giampiero Dolci, la Coordinatrice Infermieristica Sandra Mortelli  e lo staff infermieristico del Blocco Cardio – Chirurgico.             In passato in Italia era già stato eseguito un trapianto – parziale – di sterno ma è la prima volta che si effettua il trapianto subtotale, anche della parte superiore con sostituzione dell’ 80% dello sterno malato.

Lo sterno impiantato, prelevato dalla Banca dell’osso tra quelli compatibili per morfologia e dimensione, è stato decellularizzato  per evitare rigetti  e rimodellato in sala operatoria.

“Questa tipologia d’ intervento è la più vantaggiosa perché non richiede terapia immunosoppressiva e porta ad una restituzione funzionale dell’organo – spiega il Dott. Stella – la paziente dopo circa due settimane  è stata dimessa e dalle prime indagini istologiche la neoplasia risulta debellata. L’intervento potrà  essere eseguito anche per traumi  o dimorfismi  e apre la strada a nuove soluzioni chirurgiche  di patologie complesse”.

Ufficio stampa Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su