Bambini: forma fisica e vita attiva tengono lontano il dolore

Uno stile di vita sedentario può favorire nei bambini condizioni o patologie dolorose come il mal di testa. È quanto emerge da una ricerca condotta all’Università della Finlandia Orientale nell’ambito dello studio tuttora in corso intitolato ‘Physical Activity and Nutrition in Children (PANIC) – attività fisica e nutrizione nei bambini’.

La ricerca, secondo quanto riferito sul Journal of Pain, ha finora riguardato 439 bambini. I ricercatori hanno valutato la loro forma fisica e le loro abitudini: ore quotidiane trascorse davanti a uno schermo, hobby sedentari, attività in movimento e altro.

Gli studiosi hanno così riscontrato che maggiore era il tempo trascorso nella sedentarietà dai bambini, maggiore il rischio che i piccoli presentassero una condizione dolorosa, come attacchi di mal di testa. Allo stesso modo, minore risultava la forma fisica dei piccoli, maggiore la frequenza di condizioni dolorose lamentate.

L’esperienza del dolore in età pediatrica e in adolescenza persiste spesso in età adulta. È dunque importante analizzare sin da piccoli tutti i fattori che possono contribuire al radicarsi di condizioni dolorose.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su