Bambine che si truccano: dermatiti in aumento

Il numero di bambine che già dalla tenera età di 7-8 anni fa un uso consistente di make-up e profumi è in aumento. Proprio i cosmetici, tuttavia, sono responsabili di più del 16% dei casi di dermatiti nelle bambine.

“L’uso del make-up tra i bambini ha portato ad un’impennata delle dermatiti da contatto o allergiche, facendo registrare un +16,7% di tali patologie tra 8 e 12 anni”. A lanciare l’allarme è Giuseppe Mele, presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), intervenuto ieri a Roma per presentare il sesto congresso nazionale della Federazione, in programma da giovedì a sabato a Genova.

“Non c’è una legge che preservi il bambino da questi rischi – ha spiegato Mele – e il fenomeno si allarga sempre di più”.

Ad essere sotto accusa sono anche i tatuaggi temporanei, dannosi per la pelle ma spesso sottovalutati. “È un fenomeno abbastanza diffuso ormai – prosegue Mele – non dobbiamo credere che sia solo una moda passeggera. Come Federazione, monitoriamo con grande attenzione il sito MyScene.com, un portale seguitissimo. In questo spazio – conclude – si consiglia il ragazzo su come vestirsi, cosa indossare. E si invitano bambine, anche di 9 anni, a truccarsi in un determinato modo”.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su