Scuola: a Padova maxi sequestro di prodotti di cancelleria pericolosi

Penne, astucci, matite, evidenziatori, pennarelli e righelli sprovvisti delle previste certificazioni di sicurezza o prodotti in violazione della normativa sulla proprietà intellettuale, talvolta pericolosi per la salute e l’incolumità dei consumatori. Una rete di commercio illegale di articoli di cancelleria pericolosi è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Padova che ha impedito l’immissione in commercio di 1.664.657 di prodotti …

Continua a leggere »

Corte Ue: l’Italia non può bloccare le coltivazioni OGM

In attesa dell’adozione da parte delle Regioni di norme sulla coesistenza tra le colture Ogm e quelle convenzionali, uno stato membro dell’Unione europea, nel caso specifico l’Italia, non può bloccare la messa in coltura di Ogm. È quanto ha stabilito oggi la Corte di giustizia Ue con una sentenza emessa a proposito della causa intentata dalla Pioneer contro il ministero …

Continua a leggere »

FAO: c’è il rischio di una nuova crisi alimentare

“L’attuale situazione dei mercati mondiali degli alimenti, con il forte rialzo dei prezzi di mais, frumento e soia, ripropone il timore  per il riaffacciarsi di una crisi alimentare mondiale come negli anni 2007-2008. Tuttavia, una rapida e coordinata azione internazionale può evitare che ciò accada. Dobbiamo agire rapidamente affinché questi shock dei prezzi non si traducano in una catastrofe per …

Continua a leggere »

La Bolivia vieta la Coca Cola

Evo Morales, il presidente della Bolivia, ha annunciato che a partire dal 21 dicembre 2012, data simbolica in quanto coincide con la ‘fine’ segnata dal calendario Maya, sarà vietata nel Paese la vendita della Coca-Cola. Si tratta di una decisione dettata dalla volontà di proteggere la commercializzazione di prodotti locali simili alla bibita statunitense e la coltivazione di foglie di …

Continua a leggere »

Eurispes: redditi delle famiglie insufficienti per una vita dignitosa

I redditi di una famiglia tipo in varie città del nord, del centro e del sud Italia non sono sufficienti a fare fronte alle spese necessarie per condurre una vita dignitosa. È quanto rivelano vari studi dell’Eurispes.  Confrontando le principali voci di entrata e uscita del bilancio di una famiglia italiana-tipo, emergono differenziali significativi tra le diverse regioni del Paese …

Continua a leggere »

Ilva: studi epidemiologici ignorati da anni

“Studi epidemiologici noti da anni sui rischi e i danni alla salute a Taranto, così come centinaia di controlli sugli alimenti da parte dell’ASL, sono stati sempre poco considerati”. La denuncia viene dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica secondo cui “troppo spesso il lavoro degli igienisti nei Dipartimenti di prevenzione delle Asl non viene preso in …

Continua a leggere »

Da Londra a Istanbul, a remi lungo i fiumi europei

Un uomo e una barca a remi (con una vela per quando il vento è generoso), da Londra a Istanbul, vogando tra Reno e Danubio per 5.200 chilometri via fiume, in sei mesi. Una gara sportiva? Non proprio. È più una sfida che Giacomo De Stefano ha lanciato a se stesso. E un modo per raccontare un nuovo rapporto con la natura, con l’acqua, con i fiumi. Giacomo intende soprattutto lanciare …

Continua a leggere »

Crisi: nei discount la spesa di 1 italiano su 3

In tempi di crisi economica aumenta il numero di italiani che sceglie di fare la spesa nei discount: quasi un italiano su tre (29%) ha aumentato la propria frequenza nei discount con un incremento del  3,9%. E’ quanto emerge da un’analisi Coldiretti/Swg. Aumenta, sottolinea la Coldiretti, la percentuale di italiani che a causa delle difficoltà economiche è costretta a risparmiare …

Continua a leggere »

Spazzatura preziosa. Il tesoro dell’ecomafia

Dal camorrista imprenditore all’imprenditore camorrista. Uomini d’affari apparentemente impeccabili aprono le porte ai clan mafiosi. Fa gola il business dei rifiuti: 3,3 miliardi di euro. E l’ecomafia si evolve: dalla discarica al riciclo. “Ci getti monnezza ed esce oro“. La celebre frase di un camorrista, intercettata dagli inquirenti ormai vent’anni fa, deve essere risuonata particolarmente familiare ad Antonello Pianigiani. Il noto imprenditore, presidente della Pianigiani Rottami e del …

Continua a leggere »

Brasile, nelle favelas cibo in cambio di rifiuti

Si chiama Cambio Verde il progetto che, nel suo piccolo, sta contribuendo a rivoluzionare la vita di migliaia di cittadini brasiliani. Lanciato nella città di Curitiba – capitale dello Stato di Paranà, grande centro urbano da 1 milione e 800 mila abitanti – costituisce una straordinaria opportunità per i suoi abitanti più poveri: quelli confinati nei ghetti sociali ed economici conosciuti in tutto il mondo con il nome di favelas. A …

Continua a leggere »