AsSIS: l’Associazione di Studi e Informazione sulla Salute

Lo avevamo in testa da tanto tempo, ne sentivamo la necessità da anni. A febbraio 2014 abbiamo fondato ufficialmente l’Associazione di Studi e Informazione sulla Salute, AsSIS, esaudendo un desiderio antico per il bisogno di confrontarci, di riunire esperienze diverse, per rompere quella sensazione di solitudine che ci accompagna nella faticosa scelta di andare contro corrente.

Così, una domenica mattina a Bologna abbiamo deciso di dar vita a questo progetto, a costituire un’associazione che è la naturale conclusione di un percorso lungo e articolato, per riunire medici, famiglie e avvocati nella difesa dei diritti della persona, dell’informazione, della salvaguardia della salute nel campo delle pratiche mediche.

I pensieri, gli ideali sono ambiziosi: c’è il proposito di collegare da un lato le esigenze di trasparenza e di tutela delle famiglie e dall’altro le istanze di promozione e divulgazione di ricerche medico-scientifiche imparziali e indipendenti. Noi medici ci siamo impegnati, nell’assoluto rispetto dei principi su cui si fonda il nostro ordine professionale, a conservare una posizione di piena autonomia nei confronti di qualsiasi ente, organismo, scuola, movimento, corrente o gruppo di interessi che influenzi le scelte di politica sanitaria od orienti la ricerca medica.

I conflitti di interessi non ci riguardano, anzi ci impegneremo perché vengano regolamentati per legge: non è più accettabile che le scelte di politica sanitaria del nostro paese vengano prese da professionisti a libro-paga dell’industria del farmaco, né che iniziative delle nostre Istituzioni siano sponsorizzate dal mondo industriale farmaceutico.

Punto centrale è la stretta collaborazione con gli avvocati e le famiglie per fornire un supporto sugli aspetti giuridici che regolano il rapporto tra autorità sanitarie e pazienti e la cui complessità spesso costituisce un limite oggettivo sia all’esercizio della libertà di scelta del paziente sia alla sua effettiva capacità di essere parte attiva in tutte le azioni volte alla tutela della sua salute.

AsSIS intende contribuire a radicare un concetto di salute in cui la prevenzione non sia confusa con la profilassi, e consista nell’osservanza di ciò che potremmo chiamare un sistema integrato di valori fondato su un’idea attiva, e non passiva, dello stato di salute, tale cioè da sollecitare l’individuo  a concepire il proprio benessere come risultato di scelte razionali in numerosi ambiti della propria vita quali quelli attinenti all’impiego dei farmaci, alla somministrazione di vaccini, al consenso informato alle terapie somministrategli, al rapporto medico-paziente, ma anche alla qualità dell’alimentazione e all’adozione di stili di vita utili a ridurre le varie forme di inquinamento od ogni altro fattore che favorisca l’insorgere di malattie.

Assis si ripropone di codificare un nuovo modo di fare salute, sulla base delle evidenze scientifiche obiettive, delle conoscenze più aggiornate e della indispensabile apertura mentale che permette allo scienziato e al medico di constatare ciò che accade, prenderne atto e rimettere quindi in discussione, se necessario, quanto magari si dà erroneamente per scontato.

In fondo, la scienza medica è questo: osservazione, studio, analisi, ascolto della persona e mente sempre critica, perché la chiusura, le rigidità, l’ostinazione e la miopia degradano la scienza a scientismo, un dogma che rincuora e dà potere a chi lo professa, ma che non porta nulla di buona alle persone che hanno bisogno di preservare la loro salute.

Assis non riceve finanziamenti da alcun Ente pubblico o privato, ma raccoglie risorse finanziarie con l’adesione all’Associazione e donazioni di quanti accettano e sottoscrivono le sue finalità.

L’azione dei suoi associati è ovviamente su base volontaria. Pertanto, Assis ha bisogno sia del sostegno culturale di coloro che credono in questi principi, sia della divulgazione di queste idee che, per noi, sono le fondamenta della Medicina del Futuro, ma Assis ha bisogno anche dell’aiuto economico dei suoi aderenti per poter crescere e diffondere per donare cultura, maturità sanitaria e consapevolezza.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su