Artrite: colpisce sempre più bambini

Calore, tumefazione, rigidità, dolore, arrossamento. Sono questi alcuni dei più comuni sintomi dell’artrite di cui, a differenza di quanto si potrebbe comunemente ritenere, soffrono anche i bambini. Negli ultimi anni, in particolare, è aumentata l’incidenza delle malattie  immunoreumatologiche in età pediatrica mentre diminuiscono quelle infettive.

Purtroppo si tratta di patologie croniche, nella maggior parte dei casi da tenere sotto controllo per tutta la vita, nelle quali le componenti genetica e ambientale svolgono un loro ruolo.

In Italia sono poche le strutture che dispongono di un ambulatorio di reumatologia pediatrica e tali strutture sono peraltro distribuite in modo disomogeneo sul territorio nazionale a Milano, Genova, Padova, Firenze, Roma. 

Da ciò derivano una serie di problemi legati all’assistenza dei piccoli pazienti. Per determinate patologie è necessario un intervento tempestivo al fine di scongiurare danni permanenti alla salute dei bambini. Tra le forme più gravi di artrite figura l’artrite idiopatica giovanile; la patologia oculare può rappresentare la forma d’esordio della malattia che, se non curata, può portare alla cecità.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su