Arsenico nel pollo, quali rischi per la salute umana?

Pollo con arsenico? I ricercatori del John Hopkins Center for a Livable Future hanno pubblicato uno studio  sulla rivista scientifica Environmental Health Perspectives secondo cui esisterebbero rischi per la salute umana associati all’uso dell’arsenico negli allevamenti animali.

La ricerca ha analizzato campioni di petto di pollo acquistati nei negozi di 10 cittadine americane; la carne è risultata contenere arsenico inorganico, noto cancerogeno associato inoltre a disturbi cardiovascolari, diabete di tipo 2, deficit cognitivo e disturbi in gravidanza.
Dallo studio, in particolare, è emerso che:

La carne convenzionale ha livelli maggiori di arsenico inorganico rispetto a quella biologica o priva di antibiotici
Nei campioni contenenti rotarsone, l’arsenico inorganico era 4 volte maggiore rispetto al pollo biologico e 2-3 più alto degli standard proposti dalla FDA nel 2011.

L’arsenico non scompare con la cottura.
Sulla base dei livelli di arsenico trovati, I ricercatori hanno stimato che l’uso industriale di prodotti a base di arsenico potrebbe causare in media ogni anno 124 casi di cancro.

Fonte: aamterranuova.it

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su