Adolescenti: antidepressivi pericolosi e inefficaci

La maggior parte degli antidepressivi sono inefficaci e, talvolta, pericolosi per gli adolescenti e i bambini che soffrono di una forte sindrome depressiva. È quanto emerge da un ampio studio pubblicato sulla rivista medica britannica “The Lancet”.

Lo studio, realizzato da un gruppo internazionale di ricercatori, è basato su una ricerca che ha coinvolto 5mila tra bambini e ragazzi tra i 9 e i 18 anni e 14 farmaci antidepressivi. Soltanto uno di questi farmaci, la fluoxetina (cioè il Prozac), s’è mostrato più efficace d’un m placebo, tra i 14 principi attivi studiati. La venlafaxina, invece, viene associata nello studio ad un accresciuto rischio di tendenza al suicidio.

I ricercatori riconoscono che l’efficacia e rischi di effetti collaterali gravi di questi farmaci sono nell’insieme poco conosciuti a causa della debolezza dei test clinici esistenti. Questo vale in particolare in relazione ai pensieri e comportamenti suicidari legati agli antidepressivi.

Secondo le stime citate dallo studio, il 2,8 per cento dei bambini tra 6 e 12 anni e il 5,6 per cento degli adolescenti soffrono di problemi di depressione grave nei paesi sviluppati, cifra che potrebbe essere sottostimata vista la difficoltà di diagnosticare la patologia.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su