Alimentazione

Zucca, tutte le proprietà benefiche per la salute


CATEGORIE: Alimentazione

zucca proprieta benefiche
Ortaggio che si presta a moltissime ricette, la zucca possiede numerose proprietà nutritive

La zucca è uno dei frutti più belli e versatili che ci regala l'autunno. Appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, si semina in primavera, matura in agosto e si gusta soprattutto in questi mesi, quando le tradizioni che celebrano l'arrivo dell'autunno e la ricorrenza di Halloween la vedono intagliata e trasformata in lanterna, a decorare le nostre case. Ortaggio che si presta a moltissime ricette, la zucca possiede numerose proprietà nutritive.

 

Contro stanchezza e stitichezza

La zucca è ricca di acqua, vitamina C, fibre e sali minerali, fra cui potassio, calcio, fosforo, zinco, selenio, magnesio: è quindi un'alleata contro stanchezza e stitichezza. La presenza di fibre, inoltre, favorisce il senso di sazietà riducendo l'assorbimento di zuccheri nel sangue.

Azione antiossidante e protettiva

Grazie al contenuto di beta-carotene e flavonoidi, che agiscono a livello gastro-intestinale, la zucca combatte l'invecchiamento cellulare, protegge il sistema immunitario e svolge un'azione antiossidante.
Una ricerca della Finlandia Orientale, diretta dal dottor Karrpi e pubblicata su "Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases" ha evidenziato che la zucca, grazie al betacarotene, protegge dalle malattie cardiovascolari, riducendo anche i decessi collegati.
Un altro studio del Centro Nazionale di Ricerca (sezione Dipartimento di Farmacologia), diretta dal dottor Mosallamy e pubblicata sul "Journal of Medical Food". Lo studio ha esaminato l'olio di semi di zucca, dimostratosi capace di ridurre la pressione arteriosa e, di conseguenza, ridurre lesioni al sistema cardiovascolare.

 

I benefici dei semi

L'azione antifungina della cucurbitina rende i semi di zucca preziosi nella cura dell'apparato urinario e in grado di contrastare l'insonnia grazie alla presenza di triptofano.

Effetto depurativo

Uno studio effettuato presso l'Università del Massachusetts ha riscontrato tra i nativi americani un'incidenza particolarmente alta diabete di tipo 2, ipertensione e obesità: un cambiamento che i ricercatori hanno messo in relazione con l'abbandono della dieta tradizionale, che un tempo vedeva tra i suoi alimenti principali la zucca. Questo ortaggio ha poche calorie e  secondo le indagini aiuta a contrastare il diabete e possiede un effetto depurativo.

Usi e versatilità

Un motivo del successo della zucca è la sua possibilità di essere conservata a lungo: intera, posta in un luogo fresco e asciutto, può durare per tutto l'inverno. La polpa invece può essere mantenuta in frigorifero solo per qualche giorno, avvolta nella pellicola trasparente; ma per essere conservata più a lungo si può congelare. Ma la spessa scorza della zucca può avere anche un uso culinario – decorativo: ben scavata e raschiata, è il contenitore più ideale per le ottime zuppe che si ottengono dalla sua polpa.

 



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Monsanto: giardiniere malato vince la causa legale. Maxi-risarcimento da 289 milioni 13 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
Alzheimer: il rischio si può leggere negli occhi 10 AGO 2018 MEDICINA PREVENTIVA
In Italia ancora troppi parti cesarei 8 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
La dieta degli italiani: quali carenze nutrizionali? 6 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Adolescenti: l'obesità mette a rischio cuore e fegato 3 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
“Baby talk”: ecco perché gli adulti fanno bene a usarlo con i bambini 3 AGO 2018 INFANZIA
Farmaci: i consigli per un uso corretto in estate 3 AGO 2018 SALUTE
Vaccini, nessun bambino sarà escluso da scuola a settembre 3 AGO 2018 VACCINAZIONI
Ospedale Sacco di Milano: l'Omeopatia a supporto delle pazienti con tumore al seno 1 AGO 2018 OMEOPATIA
Intossicazioni alimentari: un vademecum per prevenirle 1 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Vaccini in Cina: lo scandalo coinvolge tutto il sistema sanitario 1 AGO 2018 VACCINAZIONI
Il Dr. Roberto Gava pubblica la nuova edizione del suo libro “Le Vaccinazioni Pediatriche” 30 LUG 2018 VACCINAZIONI
Adolescenti: gli smartphone possono danneggiare la memoria 30 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
La dieta mediterranea protegge dalla psoriasi 30 LUG 2018 ALIMENTAZIONE
Il caldo può peggiorare le malattie. Come proteggersi? 30 LUG 2018 SALUTE
Viagra su donne incinte: morti dopo i test 11 neonati 25 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini: niente multe per chi non è in regola. E si aspetta la nuova legge 25 LUG 2018 VACCINAZIONI
L'inquinamento danneggia anche il cervello 23 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, nuovo scandalo in Cina 23 LUG 2018 VACCINAZIONI
Degenerazione maculare: le arance fanno bene anche alla vista 23 LUG 2018 ALIMENTAZIONE
Perché gli animali domestici prevengono le allergie nei bambini? 20 LUG 2018 ANIMALI
Adolescenti: social e chat raddoppiano il rischio di deficit d'attenzione 20 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Depressione in gravidanza: ostetriche e psicologi avviano una collaborazione 20 LUG 2018 SALUTE
Non solo PFAS: scoperto in Veneto nuovo inquinante 18 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'allarme degli esperti: “Troppa disinformazione su Omeopatia e medicine complementari” 18 LUG 2018 OMEOPATIA
Vaccini: per il Tribunale di Roma fondate le accuse Codacons contro Walter Ricciardi 18 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Estate: cosa devono mangiare i bambini in vacanza? 16 LUG 2018 INFANZIA
Gli italiani assumono sempre più farmaci 16 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
“Il glifosato ha provocato il linfoma”: Monsanto in tribunale 13 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA
Pfas in Veneto: sostanze pericolose nel sangue di 8000 persone 13 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione