Salute

Viola: tra fascino e mistero


CATEGORIE: Salute

viola
Il viola è definito il "colore dello spirito"

Generato dall’incontro tra la profondità del blu e la spinta esplosiva del rosso, il viola è la tinta dell’integrazione assoluta.
Terra di  fusione tra realtà opposte, concilia l’inconciliabile: intuizione e azione, pensiero e gesto.

Tinta dal carattere affascinante, la sua indole muta a seconda della quantità di blu o di rosso che la compongono.
Colore che esprime la completa accettazione di se stessi e la conseguente messa in opera del proprio potenziale.
Costantemente definito il colore dello spirito, tal espressione ha dato luogo a  numerosi fraintendimenti.

Cosa si intende con questa locuzione?
E’ molto più semplice di quanto non si creda: questa tinta favorisce gli stati di concentrazione e meditazione, come, allo stesso tempo, la gestualità creativa.

Sollecitato dal viola, è lo spirito vitale che prende forma esprimendosi nella libertà creativa di un pensiero limpido, pulito e indipendente da condizionamenti esterni:
quella che viene definita energia cosmica si manifesta attraverso l’essere.

Nella ruota della vita, conosciuta anche come Zodiaco il viola è associato al segno dell’Acquario mentre il pianeta dominante è Urano. Nella mitologia classica Urano era il dio del cielo, padre del tempo, rappresentato da Cronos, e sposo della Terra, Gea.
Caratterialmente, la forza di del pianeta si esprime nelle capacità volitive, nel piacere della scoperta e nell’attitudine al rinnovamento.

Il segno dell’Acquario, differentemente da quanto si potrebbe pensare, è un segno d’aria. Graficamente rappresentato dal geroglifico dell’acqua, l’iconografia più conosciuta lo raffigura attraverso l’immagine di un uomo che versa acqua da un’anfora. Pochi segni per esprimere un’infinità di cose, più di tutto l’idea della rigenerazione e della fertilità continua.

Il viola vibra sulla lunghezza d’onda del settimo chackra, il Sahasrara, o chakra della Corona.
Questo plesso è situato al centro del cervello, in corrispondenza della ghiandola pineale o epifisi; quest’organo è preposto alla regolazione dell’orologio biologico e alla produzione della melatonina.  Per Cartesio l’epifisi è quel luogo fisico dove corpo e mente s’incontrano per dialogare ed interagire.
Un buon funzionamento di questo chackra determina libertà mentale, accettazione di se stessi, dei propri limiti e delle proprie riserve e potenzialità; una buona predisposizione verso il futuro.

Diversamente, un cattivo funzionamento del plesso, determina senso di insoddisfazione e frustrazione, identità sessuale confusa, incapacità di orientarsi nel mondo e nella vita.

La cristalloterapia per riequilibrare il settimo chakra suggerisce l’uso dell’ametista, del diamante e del cristallo.

Gli olii essenziali più indicati per favorire un’armonia interiore costante sono il cipresso, che stimola la concentrazione nel raggiungimento dei propri obiettivi, o il mirto, che favorisce l’attitudine al  bello, nella vita e nei rapporti sociali.
Il pompelmo è euforizzante: infonde allegria e freschezza nei pensieri.

Impossibile non nominare l’incenso: libera dalle angosce e scioglie gli stati d’ansia non patologici; regola, inoltre, il ritmo della respirazione.
Il ginepro è utile nelle transizioni e sollecita la libido nei momenti di stasi.
Il gelsomino egiziano, conosciuto anche come regina della notte, predispone all’accettazione dei sentimenti e alla vita sessuale. Dona fascino e  favorisce la cordialità.

Per saperne di più:
Ametista: Nota per le sue capacità armonizzanti. Purifica la mente dai pensieri pesanti, incrementa la creatività e le facoltà intuitive.
Cristallo: Illumina il pensiero e lo focalizza sugli obiettivi da raggiungere.
Diamante: Conosciuto come simbolo di perfezione e purezza è legato da sempre alla manifestazione del potere e della nobiltà. È associato alla costanza nell’amore e nei sentimenti incrollabili ed incorruttibili.



Hai un account google? clicca su:







Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (1)

Articoli di Tiziana Galli

L’indaco delle meraviglie 20 GIU 2011 SALUTE
Il blu debutta in società 15 GIU 2011 SALUTE
Verde come l’erba del più bel giardino 27 MAG 2011 SALUTE
Giallo: un raggio di luce che illumina la mente 27 APR 2011 SALUTE
Sensualità e abbondanza con l’Arancione 18 APR 2011 SALUTE
Il colore rosso 1 APR 2011 SALUTE





Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione