Salute

Ventuno giorni per rinascere: le regole di Franco Berrino


CATEGORIE: Salute

camminare

Un cammino di tre settimane per renderci più sani, longevi, gioiosi e più giovani. È quello proposto nel libro “Ventuno giorni per rinascere” scritto da Franco Berrino, noto medico esperto di alimentazione, insieme all'esperto di meditazione Daniel Lumera e a David Mariani, allenatore professionista. L'intento del libro è quello di proporre un percorso possibile a tutti ed una serie di strumenti teorici e pratici per migliorare la propria quotidianità nella sfera dell'alimentazione, della meditazione e del movimento fisico, “uno dei farmaci più potenti mai inventati”.

 

Tutto, spiegano gli autori, parte dall'acquisire la consapevolezza che spetta a noi la responsabilità della nostra salute. “La storia ci insegna che le istituzioni non sono interessate alla prevenzione - spiega Berrino - ma che sono legate alla logica del business per cui i malati sono redditizi. Si occupano di assistenza certo, ma non parlano quasi mai di prevenire le malattie attraverso lo stile di vita”. Ecco perché la prima fase di questo progetto di salute ci vede impegnati nel cambiare il nostro atteggiamento mentale.

 

“L’ambiente in cui viviamo non favorisce il cambiamento – afferma Berrino - l’industria alimentare domina il mercato e dobbiamo darci da fare per trovare il cibo vero, non le sue trasformazioni industriali. E l’organizzazione della vita è tale per cui è difficile avere il tempo e lo spazio per l’attività fisica, ma dobbiamo fare piccole e importanti scelte come quella di spegnere la tv e andare a fare una passeggiata”.

 

Gli autori hanno individuato un percorso di ventuno giorni per far sì che tutte le regole da seguire diventino routinarie. Vengono poi individuati tre momenti ben distinti su cui concentrare le proprie forze. Dal primo giorno fino alla fine della prima settimana l’obiettivo è purificarsi. La settimana successiva si concentra invece sul mantenersi giovani o ringiovanire e l’ultima (dal quindicesimo giorno in poi) è funzionale all’ottimizzazione del processo di ringiovanimento.

 

Quanto e quando mangiare

Il primo passo consiste nel ridimensionare la quantità di cibo nel corso della giornata. È meglio, infatti, mangiare un po' più a colazione e a pranzo, piuttosto che a cena. In ogni caso è importante concentrarsi sul momento del pasto e cercare di masticare lentamente.

 

La colazione dovrebbe essere fatta entro e non oltre le otto del mattino perché in questa lasso temporale l’intestino raggiunge la sua massima energia (secondo la medicina tradizionale cinese). A pranzo, invece, è meglio mangiare tra le 12 e le 13, perché si digerisce più facilmente, visto che lo stomaco e il pancreas sono all’apice della loro attività. Berrino consiglia di consumare poi la cena il prima possibile, per non appesantirsi troppo prima di coricarsi.

 

Talvolta è bene scegliere il digiuno, necessario per resettare il nostro organismo e riattivare molte funzioni. Si può decidere se saltare solo la cena (e quindi digiunare per 12-18 ore) o due giorni consecutivi.

 

Cosa mangiare

Nel corso dei ventuno giorni saremo portati a preferire “il cibo vivo, al cibo morto”.

Fondamentale poi, come raccomanda il Codice europeo contro il cancro, eliminare in primis bevande zuccherate e carni lavorate, mentre la base della nostra alimentazione devono essere cereali integrali, legumi, verdura, frutta e frutta a guscio, cibi da sbucciare, non da scartare. Gli studi sono ormai molto coerenti nel dimostrare come questi alimenti siano protettivi dell’organismo.

 

Molto importante è poi il rispetto della stagionalità, che non significa rispettare solo i ritmi della natura (ad esempio, non mangiare i pomodori in inverno) ma vuol dire anche ascoltare i bisogni del corpo in ogni stagione e scegliere quindi gli alimenti più adatti in un determinato momento.

 

Come preparare il cibo

Il consiglio di Berrino è quello di preferire sempre una cottura moderata di tutti gli alimenti. Sia perché cotture troppo violente potrebbero azionare processi nocivi per la nostra salute, sia perché per alcuni alimenti (come le verdure) è meglio cuocerle leggermente per favorire l’assorbimento dei nutrienti.

 

Dormire bene

Nel percorso individuato nel libro un fattore fondamentale è il sonno. Non riposare adeguatamente, infatti, potrebbe essere la prima causa di fallimento di questo progetto perché ci espone a un rischio maggiore d’ingrassare. Il consiglio è quello di andare a letto non più tardi delle 23 a digestione ultimata e addormentarsi in una stanza senza luci e lontana da fonti di disturbo per almeno 7-8 ore consecutive.

 

Fare attività fisica

L'attività fisica è fondamentale. Se per caso non si ha tempo a sufficienza da dedicare allo sport si possono trovare allora degli escamotage come ad esempio camminare mentre si è al telefono.

 

Meditare

Praticare la meditazione quotidianamente non solo la mente ma anche il nostro organismo, apportando importanti benefici. Uno tra questi è l’abbassamento del battito cardiaco che permette di rendere più efficiente l’apparato circolatorio favorendo così salute, longevità e ringiovanimento.

 

Respirare con consapevolezza

“Anche respirare è nutrirsi”. Per questo è necessario ritagliarsi dei momenti nell’arco della giornata per respirare profondamente e soprattutto consapevolmente. Così come nel caso del cibo, trasformare la respirazione in un atto consapevole permette di rigenerare il proprio corpo.

 

Nutrirsi di gioia e perdonare

Infine, suggeriscono gli autori, “dobbiamo nutrirci di gioia, solidarietà e compassione, non di rabbia, rancori e cattiverie. Ma noi non abbiamo inventato niente, tutto questo lo dicevano già i saggi dell’antichità”.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Tumori: il 4% dei casi causati dal sovrappeso 13 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Rischio infarto con le carni rosse: ecco perché 13 DIC 2018 ALIMENTAZIONE
Incidenti stradali: killer principale di giovani e bambini 12 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Cassazione: "Le linee guida per i medici non sono assolute”. Anche per i vaccini? 12 DIC 2018 SALUTE
Le 20 regole per evitare il diabete 10 DIC 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Ridurre l'inquinamento può salvare un milione di vite 10 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
La Toscana aggiorna e potenzia la rete delle cure palliative 7 DIC 2018 SALUTE
Pubertà precoce: sotto accusa i cosmetici delle mamme 7 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Giulia Grillo ha revocato tutti i membri non di diritto del Consiglio superiore di Sanità 5 DIC 2018 SALUTE
Sanità, D’Anna (Biologi): “Fare luce su ipotesi conflitto interesse a carico di Walter Ricciardi” 5 DIC 2018 DENUNCIA SANITARIA
Insalate in busta contaminate da batteri resistenti agli antibiotici 3 DIC 2018 ALIMENTAZIONE
Asma: più a rischio i bambini in sovrappeso 30 NOV 2018 INFANZIA
Dieci allarmi alimentari al giorno nel 2018 30 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sistema immunitario: conta soprattutto lo stile di vita 30 NOV 2018 SALUTE
Implant Files: giornalisti denunciano lo scandalo delle protesi killer 28 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Come affrontiamo lo stress: ecco cosa danneggia il cervello 28 NOV 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Morbillo, coperture vaccinali ed epidemie: cosa dicono veramente i dati? 26 NOV 2018 VACCINAZIONI
Gas serra, nuovo record e nessun segnale positivo 26 NOV 2018 ATTUALITà
Franco Berrino: come prevenire le malattie cambiando alimentazione 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Le diossine negli alimenti preoccupano l'Europa 23 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Pianura Padana: l'inquinamento accorcia la vita di un anno 21 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ostetrica licenziata perché non vaccinata? Ecco la verità 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Salvini. “In Italia troppi vaccini. Un favore alle case farmeceutiche?” 19 NOV 2018 VACCINAZIONI
Patata OGM, il creatore: “Ora temo per la salute umana” 15 NOV 2018 ALIMENTAZIONE
Sedentarietà: quasi 90mila morti ogni anno in Italia 15 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Morbillo: un caso di allarmi, smentite e propaganda 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
L'antibiotico resistenza fa strage in Italia, ma si parla solo di morbillo e vaccini 14 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA
Il tasso di fertilità mondiale si è dimezzato 12 NOV 2018 ATTUALITà
Vaccini: ai medici di Bologna un modulo di consenso o rifiuto 12 NOV 2018 VACCINAZIONI
Morbillo a Bari, l'Ordine Nazionale dei Biologi: “Procurato allarme... a mezzo stampa” 12 NOV 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione