Vaccinazioni

Vaccini sbagliati Stallergenes ritirati in Francia. E in Italia?



stallergenes laboratorio
Vaccini sbagliati Stallergenes ritirati in Francia. E in Italia?

Il 3 dicembre a seguito di alcune gravi reazioni allergiche autonome, derivanti da somministrazione di una dose di vaccino accadute in Francia nel mese di novembre, la ANSM, l’AIFA francese, ha sospeso l’attività del laboratorio Stallergenes di Antony (Francia).

Dalle indagini è emerso  che dal 13 agosto 2015, a seguito di un errore informatico, l’abbinamento tra prodotto e codice corrispondente non era corretto. In altre parole può essere accaduto che una fiala contenente un vaccino contro gli acari sia stata etichettata come vaccino contro i pollini e via dicendo.

La notizia della sospensione delle attività del laboratorio francese è finito sui giornali e sui siti di mezza Europa.

La Stallergenes, infatti, è uno dei maggiori produttori di vaccini desensibilizzanti e tutti i vaccini destinati ai paesi europei vengono prodotti e distribuiti dal sito di Antony.

Il vaccino viene distribuito anche in Italia. Cosa ha fatto dunque l'Aifa?

A sollevare il caso è stato il magazine il Test che ha contattato l’Agenzia italiana del farmaco, che alla rivista ha risposto che “sta valutando il caso ma non sono ancora disponibili aggiornamenti”.

L’associazione Konsumer Italia intanto ha annunciato la presentazione di un esposto ai Nas per fare luce sulla tempistica e sulla tempestività del sistema di allerta farmaceutico in Italia.

“Konsumer è meravigliato dal fatto che l’AIFA non abbia ancora preso una posizione, né abbia diramato un comunicato: stiamo parlando di vaccini prodotti e distribuiti per oltre 4 mesi, non si può perdere né prendere tempo quando si parla della salute dei cittadini, in presenza di un fatto conclamato”.

L'associazione chiede che venga fatta luce “su quello che appare un grave e immotivato ritardo d’intervento del nostro sistema di allerta farmaceutico e, se appurato, si passi al ritiro immediato delle confezioni di Stallergenes da tutte le farmacie interrompendo quello che appare come un grave danno alla salute dei cittadini”.

L’associazione fa sapere di essere disposizione dei pazienti che hanno usato i vaccini Stallergenes e che siano eventualmente costretti alla sospensione della terapia.

Aggiornamento

In un secondo momento l'Agenzia italiana del farmaco ha risposto al mensile il Test riferendo che “presso Stallergenes Italia il sistema di controllo garantisce la corrispondenza tra prodotto richiesto e prodotto ricevuto pertanto in Italia nessun paziente ha ricevuto un trattamento doppio non richiesto, come avvenuto in Francia”.

L’Aifa ha dunque comunicato al Test che i vaccini fermati in Francia non sono stati commercializzati in Italia e che l’azienda qui ha un proprio sistema di etichettatura: “Stallergenes Italia, che ha ricevuto i prodotti Named Patient Product (NPP) a partire dal 14 ottobre 2015, si avvale di un ulteriore controllo che evita la possibilità di errori simili a quelli verificatisi in Francia; infatti l’etichetta per la spedizione viene stampata in Italia e non in Francia garantendo la corrispondenza tra prodotto prescritto dal medico e prodotto ricevuto dal paziente”.



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Vaccinare contro il tetano?  Roberto Gava Eugenio Serravalle  Salus Infirmorum

Vaccinare contro il tetano?

Indicazioni, non indicazioni e controindicazioni della vaccinazione

Roberto Gava, Eugenio Serravalle

La vaccinazione antitetanica è sicuramente la più dibattuta tra le tante che oggi vengono proposte perché, anche per molti genitori che rifiutano con risolutezza tutti gli altri vaccini, quello antitetanico suscita sicuramente ancora molti dubbi e perplessità. Gli Autori del presente opuscolo, che già da molti anni si… Continua »
Pagine: 94, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
8,50 € 10,00 € (-15%)
 
Vaccini: si o no?  Stefano Montanari Antonietta M. Gatti  Macro Edizioni

Vaccini: si o no?

In esclusiva per la prima volta le analisi e le foto di laboratorio con il microscopio elettronico delle sostanze presenti nei vaccini

Stefano Montanari, Antonietta M. Gatti

In esclusiva per la prima volta le analisi e le foto di laboratorio con il microscopio elettronico delle sostanze presenti nei vaccini Vaccini sì o vaccini no? Fare una scelta consapevole oggi è molto difficile. Ricevi quotidianamente innumerevoli informazioni dai giornali, nazionali e locali, dalle radio, dalla televisione e… Continua »
Pagine: 96, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Macro Edizioni
7,90 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x x  | Votazioni (2)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Continua la corsa del biologico 21 FEB 2018 ALIMENTAZIONE
Chemioterapia: causa di morte per 1 malato di cancro su 3 21 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Autoironia: ecco il segreto della felicità! 21 FEB 2018 SALUTE
Infertilità maschile: l’inquinamento è la prima causa 21 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Troppa medicalizzazione nei parti. Oms: “si aiutino le donne a partorire naturalmente” 19 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini ai militari: le conclusioni della Commissione d’inchiesta sull’uranio 19 FEB 2018 VACCINAZIONI
Smog: emergenza sanitaria in Lazio 19 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Bambini non vaccinati: a Cuneo presentati 13 ricorsi 16 FEB 2018 VACCINAZIONI
Attività fisica: insufficiente per 8 ragazzi su 10 14 FEB 2018 SALUTE
Vaccini: a Bolzano niente multe dopo la scadenza 14 FEB 2018 VACCINAZIONI
Vaccini e conflitto di interessi: il Tribunale di Roma dà ragione al Codacons 12 FEB 2018 VACCINAZIONI
Antinfiammatori: il 15% di chi li assume supera le dosi massime 12 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ictus e infarto: l’emicrania è un importante fattore di rischio 9 FEB 2018 SALUTE
Trasporti marittimi: le emissioni causano 400.000 morti premature 9 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Ibuprofene e paracetamolo: gli effetti psicologici degli antidolorifici 7 FEB 2018 DENUNCIA SANITARIA
Il potere antinfiammatorio della curcuma contro demenza e depressione 7 FEB 2018 MEDICINA PREVENTIVA
Tumori: malattie croniche responsabili del 20% dei nuovi casi 5 FEB 2018 SALUTE
Una corsia preferenziale in ospedale per le donne vittime di violenza 2 FEB 2018 SALUTE
Quasi tre milioni di italiani soffrono di depressione 31 GEN 2018 SALUTE
Tribunale di Milano: se i figli sono immuni il genitore può opporsi alle vaccinazioni 31 GEN 2018 VACCINAZIONI
Roma: “restino a scuola i bambini non vaccinati” 31 GEN 2018 VACCINAZIONI
Dieselgate: “cavie umane per testare i gas di scarico” 29 GEN 2018 DENUNCIA SANITARIA
Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare? 26 GEN 2018 SALUTE
Gravidanza: i farmaci per la tiroide aumentano il rischio di malformazioni del bambino 26 GEN 2018 DENUNCIA SANITARIA
Salerno: vaccino scaduto ad un bimbo di 8 mesi 24 GEN 2018 VACCINAZIONI
Vaccini obbligatori in Francia: dov’è finita la “libertè”? 22 GEN 2018 VACCINAZIONI
Vaccini, Travaglio: “Che ho detto di scandaloso?” 22 GEN 2018 VACCINAZIONI
Etichette alimentari e allergeni: le nuove direttive Ue 19 GEN 2018 ALIMENTAZIONE
Disturbi del sonno? Un “trucco” per addormentarsi 17 GEN 2018 SALUTE
Bisfenolo A: Ue impone limiti più stringenti 15 GEN 2018 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione