Vaccinazioni

Vaccino Infarix HEXA e morte improvvisa dei bambini: quale legame?


CATEGORIE: Vaccinazioni

vaccini

“Ci sono stati diverse segnalazioni spontanee di morte improvvisa ed inaspettata subito dopo la somministrazione di Infanrix hexa (difterite, tetano, pertosse acellulare, epatite B, poliomielite inattivata e vaccino Haemophilus influenza). Il produttore, GlaxoSmithKline (GSK), presenta i rapporti informativi periodici di aggiornamento sulla sicurezza (PSURs) su Infanrix hexa presso l’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). L’ultimo è il PSUR 19. Ogni PSUR contiene un’analisi delle morti improvvise osservate/previste, che dimostra che il numero di morti osservate subito dopo l’immunizzazione è inferiore a quello previsto per caso.

 

Questo commento si concentra su quell’aspetto del PSUR che ha un effetto sulle decisioni politiche. Abbiamo analizzato i dati forniti nei PSUR. È evidente che le morti riconosciute nel PSUR 16 sono state cancellate dal PSUR 19. Il numero di morti osservate subito dopo la vaccinazione tra i bambini di età superiore a un anno è stato significativamente superiore a quello previsto per caso una volta che le morti cancellate sono state ripristinate e incluse nell’analisi”.

 

È quanto si legge nell'introduzione del documento “Infanrix hexa e morte improvvisa: una revisione dei rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza presentati all'Agenzia europea per i medicinali”.

 

“La maggior parte dei decessi verificatisi nel periodo post-neonatale – spiega il rapporto - è dovuta a infezioni, difetti congeniti, tumori maligni o incidenti. Raramente i bambini muoiono senza alcuna causa evidente e tali morti sono classificate come (i) sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS), definita nel PSUR come morte che si verifica nel primo anno di vita e rimane inspiegabile dopo l'autopsia, o (ii) improvvisa morte inattesa (SUD), definita come morte che si verifica nei primi due anni di vita e che rimane inspiegata dopo la storia clinica e finale degli eventi, ma senza l'autopsia. Insieme, questi due sono considerati morte improvvisa (SD) nel PSUR 15”.

 

“Un numero di vaccini viene somministrato in un dato giorno a bambini di età inferiore ai 2 anni; il numero di bambini vaccinati in tutto il mondo è molto grande. È possibile che, casualmente, alcuni bambini vaccinati possano morire di SIDS / SUD casuali, eventi che potrebbero essersi verificati anche se questi bambini non fossero stati vaccinati in quel giorno. Per accertare se tale morte sia stata causata dalla vaccinazione o sia stato un evento casuale, viene eseguita un'analisi osservata / prevista della SD. L'analisi stima se il numero di morti osservati dopo la vaccinazione supera quello che ci si può aspettare per caso”, spiegano gli autori dello studio.

 

“I decessi cumulativi riportati sono inferiori nel PSUR 19 rispetto allo PSUR 16. Per quanto riguarda i bambini di età superiore ad un anno, lo PSUR 19 registra il verificarsi di soli 5 decessi nei primi 19 giorni dopo la vaccinazione, mentre lo PSUR 16 riporta 8. I numeri non sono coerenti tra loro. Ci chiediamo perché sia ​​così”.

 

“La nostra analisi – si legge ancora nello studio - mostra che i decessi riconosciuti nel PSUR 16 sono stati cancellati dal PSUR 19. I decessi osservati sono segnalati spontaneamente a GSK e probabilmente saranno sottostimati. Aggiungendo i decessi cancellati dal PSUR 16, vi è un aumento statisticamente significativo del rischio di morte nei primi quattro giorni dopo la vaccinazione, rispetto ai decessi attesi. I produttori dovranno spiegare perché questi decessi non sono stati inclusi nel PSUR 19. L'aumento del rischio di morte non è stato comunicato alle autorità di regolamentazione o al personale sanitario che somministra questo vaccino”.

 

“Considerato quanto sopra – scrivono i ricercatori - è difficile capire come l'EMA abbia accettato il PSUR 19 al valore nominale. Si potrebbe sostenere che non è stata esercitata la dovuta diligenza, in conseguenza della quale numerosi bambini sono stati esposti senza necessità al rischio di morte”.



Hai un account google? clicca su:


Prodotti Consigliati
Le Vaccinazioni Pediatriche  Roberto Gava   Salus Infirmorum

Le Vaccinazioni Pediatriche

Un farmacologo tossicologo, descrivendo e commentando più di 2.200 studi scientifici fa il punto sulle conoscenze scientifiche in campo vaccinale

Roberto Gava

Un farmacologo tossicologo, descrivendo e commentando più di 2.200 studi scientifici, fa il punto sulle conoscenze scientifiche in campo vaccinale, sull'utilizzo personalizzato dei vaccini e sul loro rapporto rischio/beneficio alla luce delle attuali condizioni socio-sanitarie e ambientali   Le vaccinazioni pediatriche, da… Continua »
Pagine: 1056, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
33,92 € 39,90 € (-15%)
 
Vaccini. Come orientarsi  Henry Joyeux   Nuova Ipsa Editore

Vaccini. Come orientarsi

Una guida illuminante per tutti

Henry Joyeux

Vaccini per tutti? no! Risponde il professor Joyeux. Le recenti polemiche riguardo all'obbligo di vaccinazione contro 10 malattie in Italia (e 11 in Francia), quella contro l'influenza, quella che riguarda i bambini e le bambine di 9 anni contro i papillomavirus (responsabili dei tumori del collo dell'utero e ORL), la scomparsa… Continua »
Pagine: 224, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Nuova Ipsa Editore
20,00 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Antibiotico resistenza: 'Potrebbe causare più morti del cancro' 17 SET 2018 DENUNCIA SANITARIA
I cibi che fanno bene alla pelle 17 SET 2018 ALIMENTAZIONE
Ipertensione: meno farmaci con sport e dieta sana 17 SET 2018 ALIMENTAZIONE
Psicofarmaci: negli Usa 1 anziano su 4 abusa di benzodiazepine 17 SET 2018 DENUNCIA SANITARIA
Obesità infantile: anche l'Italia pensa a una sugar tax 14 SET 2018 ALIMENTAZIONE
Vaccini: appalto truccato. Sanità trentina nel mirino 14 SET 2018 VACCINAZIONI
Bimbo non vaccinato in aula da solo. Aperta un'inchiesta 12 SET 2018 VACCINAZIONI
Olio extra-vergine di oliva? Un salvavita naturale 10 SET 2018 ALIMENTAZIONE
Parto naturale e allattamento sono determinanti per il neonato 10 SET 2018 INFANZIA
Agricoltura: 'Soldi pubblici solo a chi inquina e usa pesticidi' 10 SET 2018 DENUNCIA SANITARIA
Il sonno ideale per la salute del cuore? Ecco quanto bisogna dormire 31 AGO 2018 SALUTE
Miele contro la tosse: le nuove linee guida del Servizio sanitario britannico 31 AGO 2018 SALUTE
Pomodoro: scatta l'obbligo di indicare l'origine dei derivati 29 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Vacanze: le pause dal lavoro allungano la vita 29 AGO 2018 SALUTE
Danni dopo un vaccino obbligatorio: in attesa di risarcimento da 22 anni 27 AGO 2018 VACCINAZIONI
Frutta e verdura rallentano l'invecchiamento delle donne 27 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Conflitto d'interessi: ecco i medici finanziati da Big Pharma 27 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
Monsanto: giardiniere malato vince la causa legale. Maxi-risarcimento da 289 milioni 13 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
Alzheimer: il rischio si può leggere negli occhi 10 AGO 2018 MEDICINA PREVENTIVA
In Italia ancora troppi parti cesarei 8 AGO 2018 DENUNCIA SANITARIA
La dieta degli italiani: quali carenze nutrizionali? 6 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Adolescenti: l'obesità mette a rischio cuore e fegato 3 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
“Baby talk”: ecco perché gli adulti fanno bene a usarlo con i bambini 3 AGO 2018 INFANZIA
Farmaci: i consigli per un uso corretto in estate 3 AGO 2018 SALUTE
Vaccini, nessun bambino sarà escluso da scuola a settembre 3 AGO 2018 VACCINAZIONI
Ospedale Sacco di Milano: l'Omeopatia a supporto delle pazienti con tumore al seno 1 AGO 2018 OMEOPATIA
Intossicazioni alimentari: un vademecum per prevenirle 1 AGO 2018 ALIMENTAZIONE
Vaccini in Cina: lo scandalo coinvolge tutto il sistema sanitario 1 AGO 2018 VACCINAZIONI
Il Dr. Roberto Gava pubblica la nuova edizione del suo libro “Le Vaccinazioni Pediatriche” 30 LUG 2018 VACCINAZIONI
Adolescenti: gli smartphone possono danneggiare la memoria 30 LUG 2018 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione