Vaccinazioni

Vaccini, genitori portano a Montecitorio le ragioni della protesta


CATEGORIE: Vaccinazioni

bambino

Rivendicare la libertà di scelta sulle vaccinazioni ed il libero accesso nelle scuole ai bambini non vaccinati ma anche manifestare il proprio dissenso verso il M5S e la Lega per non aver mantenuto le promesse della campagna elettorale. Con queste motivazioni l'8 maggio genitori da varie parti d'Italia si sono dati appuntamento davanti a Montecitorio per portare le ragioni della loro protesta.

 

“Siamo qua per manifestare il nostro dissenso nei confronti di questo ddl che stanno proponendo. Per noi non esiste alcun obbligo di vaccini. Noi vogliamo che tolgano l'obbligo, ci deve essere la libertà di scelta. Ci sentiamo traditi da questo governo che in campagna elettorale aveva detto che avrebbero tolto l'obbligo vaccinale e invece in un anno che sono al governo non hanno fatto nulla e stanno preparando un ddl che è peggio di quello della Lorenzin. Diciamo a Lega e Movimento 5 Stelle che non li votiamo più”, hanno dichiarato.

 

“Stanno imponendo qualcosa sui nostri figli e c'è un rischio notevolissimo, ci sono morti e danneggiati che non vengono neppure segnalati”, affermano. “Come può un ministro della Salute negare quello che è successo ai nostri figli?”, dicono i genitori alludendo alla dichiarazione  fatta dalla Grillo in televisione (“non conosco morti per i vaccini”).

 

“No al ricatto sanitario, no alla ghettizzazione dei non vaccinati” – hanno chiesto – “Via dal governo chi proibisce le scuole ai nostri figli etichettandoli non conformi. Vogliamo che sia il medico a decidere come dobbiamo prevenire le malattie, non la Glaxo”.

 

In molti, delusi da questo governo, hanno lanciato la proposta di annullare la scheda elettorale, in segno di protesta e rivolto parole dure contro Giulia Grillo e contro Matteo Salvini: “Entrambi avevano promesso di rispettare la Costituzione, di non escludere i bambini da nidi e materne e invece, con il Ddl 770 (se non verrà cambiato) è previsto che vengano allontanati dalle classi anche gli studenti dai 6 ai 16 anni”.

 

“Fa un certo effetto sentire i no-vaxx gridare in piazza Montecitorio contro i politici, e non vedere neanche un parlamentare disposto ad incontrarli – commenta sul suo blog Guglielmo Pepe - Perché due anni fa questi stessi manifestanti, che protestavano contro la legge firmata dall’ex ministra Beatrice Lorenzin, erano accolti quasi a braccia aperte dai grillini e dai leghisti, perché erano loro elettori, e in totale sintonia sulla contestazione nei confronti delle norme ancora adesso in vigore”.

 

“Le strade tra eletti e una parte dei loro elettori si sono insomma separate – continua Pepe - In particolare da quando l’attuale governo ha deciso di non mantenere le promesse date nell’ultima campagna elettorale, in primo luogo l’abolizione dell'obbligo vaccinale”.

 

“La legge Lorenzin portò l’obbligo da quattro a dieci vaccini, introducendo alcune misure punitive per chi non li fa: esclusioni dagli asili per i piccoli, multe per i bambini e gli adolescenti. Nel 2017, oltre ad una precisa volontà politica, la spinta all’obbligo la diede la diffusione del morbillo, perché i numeri della malattia facevano pensare ad una epidemia, provocata anche dal calo delle percentuali di vaccinazioni”.

 

“Dovrei ricordare che molti, in chi faceva allora opposizione e anche tra alcuni studiosi della materia, contestavano la teoria dell’epidemia. E comunque l’Oms sostiene che ad un alto livello di vaccinazione, corrisponde l’immunità di gregge: dal 95 per cento in su anche i non vaccinati sono protetti. Domanda: se ora siamo a questi livelli di profilassi, e contro tutte le malattie, perché non viene tolto l’obbligo (d’altra parte anche l’attuale legge prevede una verifica a distanza di tre anni)? Perché c’è ancora una epidemia di morbillo, risponde dell’attuale ministra, che ai no-vaxx conferma in ogni caso l’abolizione dell’attuale normativa, sostituita dal ddl firmato dalla Lega e dal M5S che prevede l’obbligo solo in caso di emergenza”.

 

“Ma siamo davvero sicuri – prosegue Pepe - che ci sia una epidemia in giro? Perché due anni fa, tra il primo gennaio 2017 e il 7 maggio 2017, al Sistema di sorveglianza integrata morbillo e rosolia dell’Iss, furono segnalati 2224 casi di morbillo. Da qui scattò l’allarme epidemico. Adesso Epicentro segnala che dal primo gennaio al 31 marzo 2019 sono stati segnalati 557 casi di morbillo. Allora: o ad aprile si sono avuti circa 1700 nuovi casi di malattia, oppure siamo alquanto lontani dalle cifre preoccupanti di due anni fa. Pro-vaxx o no-vaxx a parte, non sarebbe male se la ministra Grillo o i dirigenti dell’Istituto Superiore di Sanità, oppure il professor Vittorio Demicheli, responsabile delle politiche vaccinali del ministero della Salute (che si mise “di traverso” ai tempi della Lorenzin), facessero un po’ di chiarezza sulla epidemia di morbillo: è vera? Oppure è una forzatura, se non proprio una fake news?”.

 

 





Prodotto Consigliato
Le Vaccinazioni Pediatriche  Roberto Gava   Salus Infirmorum

Le Vaccinazioni Pediatriche

Un farmacologo tossicologo, descrivendo e commentando più di 2.400 studi scientifici fa il punto sulle conoscenze scientifiche in campo vaccinale

Roberto Gava

Un farmacologo tossicologo, descrivendo e commentando più di 2.200 studi scientifici, fa il punto sulle conoscenze scientifiche in campo vaccinale, sull'utilizzo personalizzato dei vaccini e sul loro rapporto rischio/beneficio alla luce delle attuali condizioni socio-sanitarie e ambientali   Le vaccinazioni pediatriche, da… Continua »
Pagine: 1056, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
33,92 € 39,90 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Diabete: la prevenzione inizia a tavola 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
L'arte fa bene anche alla salute 11 NOV 2019 SALUTE
“Ridurre la prescrizione di antibiotici”: l'appello Ocse all'Italia 8 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi 6 NOV 2019 INFANZIA
La Toscana sarà la prima regione libera dal glifosato 4 NOV 2019 ATTUALITà
Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite 4 NOV 2019 SALUTE
Galline maltrattate e potenziali rischi per la salute umana: sequestrate 9 aziende e 32.000 uova irregolari 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Troppo sale può favorire l'Alzheimer 28 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Acne: una cattiva alimentazione nuoce anche alla pelle 25 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Camminata lenta? È segno di invecchiamento precoce e rischio demenza 23 OTT 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Pesticidi in Veneto: “Viviamo oppressi da sostanze tossiche” 23 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Cellulari e cancro: “Il rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità non garantisce la salute pubblica” 21 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Stress: ecco la risposta delle donne e quella degli uomini 18 OTT 2019 SALUTE
Decine di migliaia di medici corrotti: tre ex manager rivelano la 'strategia' Novartis 18 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Fame, obesità e diete improprie: la malnutrizione affligge i bambini 16 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
I dieci cibi più pericolosi venduti in Italia 14 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
I PFAS interferiscono con la vitamina D e causano l'osteoporosi 11 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
“Farmaco antipsicotico fa crescere il seno agli uomini”: condanna record per Johnson & Johnson 9 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Bambini e sport: sfatiamo i falsi miti! 7 OTT 2019 INFANZIA
Gli adolescenti italiani tra poco sport, troppo alcol e social media 4 OTT 2019 SALUTE
Dieta mediterranea: il rimedio vincente per la cura del fegato grasso 25 SET 2019 ALIMENTAZIONE
Yoga della Risata: perché imparare a ridere è la chiave di tutto 23 SET 2019 SALUTE
La Germania dice “sì” alla rimborsabilità dei farmaci omeopatici 20 SET 2019 OMEOPATIA
Così l'insonnia danneggia l'intestino 20 SET 2019 SALUTE
Diabete: alcuni lavori triplicano il rischio 19 SET 2019 SALUTE
Dalla gravidanza alla terza età: così lo Shiatsu allunga la vita 19 SET 2019 SALUTE
Qualità del sonno: un parametro ignorato nei colloqui con il medico 19 SET 2019 SALUTE
Il tè difende il cervello dal declino 16 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Cinque morti al minuto per errori terapeutici 16 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
L'obesità aumenta di 6 volte il rischio di diabete 16 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione