Vaccinazioni

Vaccinazione contro HIV: scoperto meccanismo mediante il quale il vaccino favorisce l’infezione da virus HIV


CATEGORIE: Vaccinazioni

Uno studio clinico di fase II, noto come STEP, e che stava valutando un vaccino prodotto da Merck & Co contro il virus HIV, è stato interrotto nel settembre 2007 a causa del più alto rischio di contrarre l’infezione da HIV da parte di coloro a cui era stato iniettato il vaccino.

Il vaccino consisteva in un adenovirus 5 modificato, contenente elementi di HIV in grado di stimolare il sistema immunitario del ricevente.

Tre anni dopo l’inizio dello studio, i Ricercatori del Montepellier Institute of Molecular Genetics in Francia, hanno osservato che i soggetti che avevano assunto il vaccino e che presentavano una precedente immunità nei confronti dell’adenovirus 5 avevano contratto l’infezione da HIV rispetto a quelli che non avevano ricevuto il vaccino.
Il più alto rischio di infezione da HIV tra i riceventi il vaccino di Merck & Co è stato riscontrato nei maschi non circoncisi con preesistenti anticorpi verso adenovirus 5.

La presenza da lungo tempo di anticorpi specifici per adenovirus 5, generati nel corso di infezioni naturali, ha favorito la diffusione dell’infezione HIV all’interno delle cellule presentanti l’antigene (APC), con successiva attivazione delle cellule T.
I soggetti vaccinati presentavano più cellule T, facilitando in tal modo un’eventuale infezione da virus HIV che ha come bersaglio proprio le cellule T.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Xagena

Papillomavirus: possibile associazione tra vaccinazione con Gardasil e sindrome di Guillain-Barre 4 SET 2009 VACCINAZIONI
Vaccinazione anti-papillomavirus: stato epilettico con mioclono per due ragazze vaccinate con Gardasil 23 FEB 2009 VACCINAZIONI
Il TGA ha avviato un’indagine per appurare l’esistenza di una relazione tra vaccino anti-papillomavirus Gardasil e pancreatite 7 GEN 2009 VACCINAZIONI
Anafilassi: più alta incidenza con il vaccino contro il papillomavirus che con il vaccino contro il menigococco C 5 NOV 2008 VACCINAZIONI
Vaccinazione contro il papillomavirus umano: Merck & Co ha adottato un marketing aggressivo per indurre le donne a vaccinarsi 21 OTT 2008 VACCINAZIONI
La vaccinazione delle bambine di 11 anni contro il papillomavirus è un grande esperimento di salute pubblica 15 OTT 2008 VACCINAZIONI
Malattie autoimmuni dopo somministrazione del vaccino contro il papillomavirus 15 OTT 2008 VACCINAZIONI
Papillomavirus: il vaccino quadrivalente Gardasil è associato ad eventi avversi 23 SET 2008 VACCINAZIONI
Papillomavirus: reazioni anafilattiche dopo somministrazione del vaccino Gardasil 13 SET 2008 VACCINAZIONI
Papillomavirus: il marketing aggressivo di Merck & Co 13 SET 2008 VACCINAZIONI
Più alta incidenza di anafilassi con il vaccino contro il papillomavirus rispetto al vaccino contro il menigococco C 13 SET 2008 VACCINAZIONI
Due ragazze europee morte dopo essere state vaccinate con Gardasil, un vaccino tetravalente contro il papillomavirus 18 APR 2008 VACCINAZIONI
Un caso accertato di autismo correlato alle vaccinazioni per l'infanzia 18 APR 2008 VACCINAZIONI
Vaccinazione anti-papillomavirus: 2 morti sospette dopo somministrazione del vaccino Gardasil 25 GEN 2008 VACCINAZIONI
Vaccinazione anti-HPV - Il caso Gardasil: necessità o interesse? 15 OTT 2007 VACCINAZIONI
Un vaccino sperimentale anti-HIV ha aumentato il rischio di infezione 10 GEN 2007 VACCINAZIONI
Dubbi sui benefici della vaccinazione antinfluenzale negli anziani 10 GEN 2007 VACCINAZIONI
Canada: critiche alla vaccinazione di massa contro il papillomavirus umano 10 GEN 2007 VACCINAZIONI






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione