Salute

Vacanze, quali precauzioni per stare al sicuro in acqua?


CATEGORIE: Salute

bambini mare
Sono ancora poche le persone che sanno quali precauzioni adottare per stare al sicuro in acqua

Sono ancora poche le persone che sanno quali precauzioni adottare per stare al sicuro in acqua e come comportarsi in situazioni di emergenza. È quanto emerge da un'indagine della Croce Rossa statunitense.

L'indagine ha mostrato che quasi la metà degli intervistati non ha mai preso lezioni di nuoto, e avevano meno probabilità di aver avuto una formazione sulle norme di sicurezza.  Inoltre la stragrande maggioranza degli intervistati (il 93%) ha ammesso di non sapere quali siano le manovre corrette da intraprendere nel caso in cui sia necessario soccorrere qualcuno che rischi o abbia rischiato di annegare.

“Stiamo andando verso i mesi estivi, quando le persone si dirigono verso le spiagge, i fiumi e i laghi e trascorreranno più tempo anche in piscina – ha sottolineato nel comunicato US Croce Rossa, il dottor Peter G. Wernicki, membro del Red Cross Scientific Advisory Council e dell’Aquatics Sub-Council –  E le persone di tutte le età hanno bisogno di sapere cosa fare in caso di emergenza, così come quali sono, giorno per giorno, le norme di sicurezza in acqua”.

“Se si vede un nuotatore in difficoltà, è necessario chiedere aiuto, raggiungere o gettare alla persona un dispositivo di salvataggio o di galleggiamento e dire a questi di afferrarlo, poi chiamare il 118, se necessario – ha spiegato Wernicki – Una situazione di emergenza può accadere a chiunque in acqua, indipendentemente dalla capacità di saper nuotare. Una persona può gridare o annaspare, ma molto spesso le persone che sono in difficoltà in acqua non possono o non chiedono aiuto. Consumano tutta la loro energia cercando di tenere la testa sopra l’acqua per cercare di respirare”.

“Siamo preoccupati – ha aggiunto Wernicki - dall’aver constatato che tre persone su cinque credono erroneamente che dovrebbero entrare in acqua e salvare il nuotatore in difficoltà. Questa è un’azione molto pericolosa che mette a rischio anche la vita del soccorritore”.
“Dato che così tante persone hanno avuto un’esperienza in cui erano in pericolo di annegamento – aggiunge  Wernicki – o non sanno cosa fare se si trovano nei guai in prossimità dell’acqua, questi risultati dell’indagine dimostrano l’importanza critica delle lezioni di nuoto e sicurezza in acqua”.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

Demenza: ecco i nove fattori di rischio 25 LUG 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Salute delle ossa, anche un minuto di corsa al giorno fa bene 25 LUG 2017 SALUTE
Aifa: online i dati sulle reazioni avverse dei farmaci 24 LUG 2017 SALUTE
Vaccini: a Milano e Roma in migliaia contro l'obbligo 24 LUG 2017 VACCINAZIONI
Alimentazione: basta poco per ridurre la mortalità 21 LUG 2017 ALIMENTAZIONE
Diabete e scelte alimentari: 5 consigli per prevenire la malattia 21 LUG 2017 ALIMENTAZIONE
Vaccini, Zaia: "ricorreremo anche se il decreto è legge" 21 LUG 2017 VACCINAZIONI
Antibiotico resistenza: il nuovo piano dell'Ue 19 LUG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Parkinson e Alzheimer, il potere terapeutico della musica 19 LUG 2017 SALUTE
I tatuaggi all’hennè sono innocui? 19 LUG 2017 SALUTE
Anche in Italia i rimedi omeopatici diventano farmaci per legge 19 LUG 2017 OMEOPATIA
Dopamina: l'ormone della felicità aiuta il sistema immunitario 17 LUG 2017 SALUTE
Vaccini: Veneto presenta ricorso contro “decreto coercitivo” 17 LUG 2017 VACCINAZIONI
Cioccolato fondente: ecco perché fa bene anche al cervello 14 LUG 2017 ALIMENTAZIONE
Vaccini: slitta l'approvazione del decreto 14 LUG 2017 VACCINAZIONI
Dilagano i prodotti “free form”: senza conservanti, zuccheri e olio di palma 14 LUG 2017 ALIMENTAZIONE
Abbronzatura artificiale e melanoma: brutte notizie dall'Oms 12 LUG 2017 DENUNCIA SANITARIA
“La salute nelle città è un bene comune”: lettera aperta ai sindaci 12 LUG 2017 SALUTE
Olanda: a 12 anni rifiuta la chemioterapia e il giudice gli dà ragione 12 LUG 2017 SALUTE
Troppo zucchero in gravidanza? Ecco perché fa male al bambino 10 LUG 2017 SALUTE
I cambiamenti climatici provocano 12,6 milioni di decessi ogni anno 7 LUG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Carne alla griglia o alla piastra. Perché fa male? 7 LUG 2017 ALIMENTAZIONE
Decreto vaccini: 10 obbligatori, meno sanzioni. Veneto presenta ricorso 7 LUG 2017 VACCINAZIONI
Stop al glifosato: raccolte 1 milione e 300 mila firme 5 LUG 2017 SALUTE
Morta per fumo passivo: Regione condannata al risarcimento 3 LUG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Decreto vaccini: obbligatori ridotti da 12 a 10? 3 LUG 2017 VACCINAZIONI
Dormire bene per la salute del cuore 30 GIU 2017 MEDICINA PREVENTIVA
Il 5% degli adolescenti italiani è dipendente da internet 30 GIU 2017 DENUNCIA SANITARIA
Alzheimer: l'olio extravergine d'oliva protegge il cervello 30 GIU 2017 ALIMENTAZIONE
Salute del cuore: sette regole da seguire 28 GIU 2017 SALUTE

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione