Omeopatia

Ulrich Fischer, presidente LMHI. Difendiamo i fondamenti dell'Omeopatia


CATEGORIE: Omeopatia

Al termine del 63° congresso della Liga Medicorum Homoeopathica Internationalis abbiamo domandato al suo Presidente dr. Ulrich Fischer quali saranno le future attività e prospettive. Lui ci ha gentilmente risposto.

Caro dr.  Fischer, il 63° Congresso della Liga è appena terminato. Il tema principale del congresso è quello della Evidenza in Medicine Omeopatica. ci può sintetizzare i risultati del Congresso?

Gli organizzatori del Congresso di Ostenda hanno messo la verifica clinica dei sintomi della sperimentazione pura, tema spesso negletto,  al centro del dibattito. L’assenza di regole, linee guida e procedure operative standard per garantire uno standard minimo per la qualità delle sperimentazioni, così come linee guida assenti per le verifiche cliniche dei sintomi sperimentali, estese fino ai repertori, fino al punto in cui potrebbero perdere di utilità. Quindi, standard internazionali, metodologie e linee guida per la verifica clinica dei sintomi sperimentali puri sono sempre più necessari per migliorare ed assicurare la qualità della pratica omeopatica in tutto il mondo.

Molti interventi nel congresso ci hanno familiarizzato con nuove strategie e sistemi statistici di verifica, dimostrando livelli sempre maggiori di evidenza in Medicina Omeopatica. Abbiamo anche ascoltato diversi interventi relativi alle sperimentazioni sul sano, alle verifiche cliniche e gli sviluppi futuri dei repertori informatici. Sono questi punti di rilievo essenziali e di alto valore scientifico per approfondire il discorso in queste aree. Non dimeno, mentre è utile ed indispensabile migliorare il livello di evidenza in Medicina Omeopatica, difendiamo i fondamenti immodificabili dell’Omeopatia, così come Hahnemann ha fatto.

Nelle sue conclusioni al  Congresso, Ella ha indicato come strategia primaria quella relative alla formazione in Medicina Omeopatica in grado di stabilire I parametri essenziali del training in omeopatia. Può spiegare meglio ai nostri lettori gli intendimenti della LIGA in questo settore? E ancora, la LIGA creerà uno schema unico o delle line guida uniche per differenti sistemi educativi già esistenti (per esempio, lo specialista in Brasile, le facoltà di Omeopatia in India e Gran Bretagna, insegnamento private a medici in altri paesi?)

LMHI e ECH hanno iniziato uno studio per sviluppare un curriculum comune che rifletterà la situazione del training in Medicine Omeopatica, così come oggi è presente in molti paesi. L’intenzione di sviluppare un curriculum unico per tante professionalità diverse, ha lo scopo di offrire assistenza ai politici, autorità formative e di salute pubblica. Ma certamente è indirizzato anche a tutti i centri di insegnamento della Medicina Omeopatica nel mondo. LMHI e ECH convengono che solo una buona formazione in accordo con le linee guida dell’Organon di Hahnemann, può garantire una buna pratica medica omeopatica.

In seguito si realizzeranno gli standard per gli esami ed anche un diploma tipo della LIGA.

Il curriculum pianificato includerà gli standard per la qualifica di omeopata (che rifletterà la situazione reale dei vari centri di insegnamento nel mondo)  e la qualifica di specialista in Medicina Omeopatica così come legalmente riconosciuti in paesi come l’India o il Brasile. Questo curriculum comune sarà presentato nel prossimo congresso di Varsavia.

La LUIMO ha proposto alla LIGA di dare una definizione di rimedio omeopatico. La Liga ha deciso di discutere il position paper LUIMO  attraverso i propri vicepresidenti nazionali e votare una definizione del rimedio in Polonia al prossimo congresso. Come questa discussione sarà realizzata in questo anno che resta?

La LUIMO ha presentato ad Ostenda una definizione del rimedio omeopatico di grande valore. Il Comitato esecutivo della LIGA sotto la direzione dei Segretari per la Ricerca e la Farmacologia discuterà, modificandolo quando necessario il position paper LUIMO. In seguito la definizione sarà discussa all’interno delle diverse associazioni mediche omeopatiche. In stretta cooperazione con la LUIMO noi speriamo di poter presentare la decisione finale da votare nel nostro prossimo meeting del Consiglio internazionale a Varsavia nel 2009.

Il prossimo congresso della LMHI sarà in Polonia, quali tematiche saranno affrontate?

Il prossimo Congresso della LIGA avrà luogo a Varsavia in Polonia. I temi centrali del Congresso saranno “l’Omeopatia in Pediatria e neonatologia”, “Ostacoli alla guarigione”, “Ricerca in Medicina Omeopatica: investigare le più essenziali ipotesi scientifiche e possibili meccanismi di azione delle sostanze diluite omeopaticamente”, seminari di farmacologia, odontoiatria e medicina veterinaria.

Durante il 63° congresso si è fatta menzione di una modifica della struttura del format dei Congressi della LIGA, ci spiega come cambieranno i Congressi?

Fino ad oggi la responsabilità dell’organizzazione dei Congressi della LIGA ed il corrispondente programma sono di pertinenza delle associazioni nazionali che ospiteranno annualmente il Congresso. Ma nel futuro alcuni dei membri del Comitato esecutivo faranno parte del comitato scientifico degli organizzatori nazionali. In questo modo l’esperienza del Comitato Esecutivo contribuirà al miglioramento qualitativo continuo degli interventi congressuali.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  o o o o o  | Votazioni (2)

Articoli di Luimo

Detrazione fiscale dei rimedi omeopatici 16 GIU 2008 OMEOPATIA






Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione